Gabionetta concede il bis, ma l’Aversa beffa il Fc Messina al 90esimo (2-1)

GabionettaIl Fc Messina celebra la rete del momentaneo pareggio di Gabionetta (foto Sport Event)

Il match è sbloccato da Ndiaye, lesto ad approfittare di un’ingenuità ospite. Poi non basta la seconda rete consecutiva del brasiliano, imbeccato splendidamente da Orlando. I campani ottengono infatti il sesto successo stagionale, issandosi nuovamente in zona play-off, grazie alla rete in pieno recupero del solito La Monica, al sesto centro. 

Bramati e Giannini

Bramati e Giannini assistono al sorteggio

Il pre-partita. Allo stadio “Arturo Bisceglia” di Aversa va in scena l’undicesima giornata del torneo. Aversa priva di Strianese e Schiavi, mister Sannazzaro schiera sette under. Sempre molto affollata l’infermeria del Fc Messina: indisponibili tra gli altri Aliaga, Sow, Santapaola, Mbengue e Piccione. Il tecnico Ferraro ritrova dall’inizio Samb e Castiglia: gli over diventano sei, due in più rispetto all’ultima gara.

La cronaca. Partono forte i padroni di casa, che si rendono pericolosi con l’incursione di Mariani. Al 16′ la conclusione di Cavallo termina alta. Pochi istanti dopo Chianese in slalom semina il panico, ma la difesa messinese sventa il pericolo. Al 22′ passa in vantaggio il Real Agro Aversa: azione personale di Chianese e rovesciata di Cavallo, sulla respinta di pugno del portiere si avventa come un falco Ndiaye, che insacca. Su calcio d’angolo Hutsol colpisce a botta sicura ma Giannini è bravo a respingere. Al 42′ la risposta ospite con Orlando, ex di turno: la sua conclusione è deviata in angolo con un guizzo degno di nota da Lombardo. Nel finale del primo tempo, contropiede dell’Aversa con Cavallo che conclude alla destra del portiere. Dopo tante emozioni si va all’intervallo sull’1-0.

Aversa

Il senegalese Ndiogou Ndiaye ha firmato la prima rete dell’Aversa

Al 48′ Chianese con il destro è impreciso. Al 59′ ci prova dalla distanza Orlando. Due minuti dopo tiro-cross di Di Lorenzo, smanacciato in angolo. Sull’angolo successivo Ndiaye impegna Giannini con un tiro potente centrale. Tra gli ospiti fa il suo ritorno in campo, dopo il grave infortunio e l’operazione, capitan Giuffrida. Al 66′ La Monica, in contropiede, ha la palla del raddoppio, ma viene anticipato dal portiere sul più bello. Al 70′ miracolo di Lombardo sulla conclusione a colpo sicuro di Gabionetta: l’estremo difensore salva il risultato. Il pareggio arriva al 75′ con la girata al volo di Gabionetta, servito splendidamente nell’occasione con una rovesciata da Orlando, bardato con una vistosa fasciatura dopo un colpo subito in precedenza. Seconda marcatura consecutiva per il brasiliano. Al 77’ i locali chiedono invano un rigore. Subito dopo il neoentrato Gala, a tu per tu con Giannini, non riesce a spedire il pallone in rete, con il portiere bravo a bloccare. Quando i titoli di coda sembrano ormai scorrere proprio al 90′ il Real Agro Aversa passa di nuovo in vantaggio con il gol di rapina di La Monica, con un colpo di testa che vale la sua sesta marcatura stagionale e chiude definitivamente i conti. Per il Fc matura un ko molto pesante in ottica salvezza: la zona permanenza adesso è distante tre lunghezze. Come era già accaduto a Lamezia i peloritani mostrano limiti di esperienza, inevitabili per una retroguardia composta esclusivamente da under.

Aversa

La Monica nel recupero ha firmato la sua sesta rete stagionale

REAL AGRO AVERSA – FC MESSINA 2-1
RETI: 22′ pt Ndiaye (A), 30′ st Gabionetta (M), 45′ st La Monica (A).
REAL AGRO AVERSA: Lombardo, Di Lorenzo (20′ st Gala), Mariani, Del Prete, Russo Vincenzo, Hutsol, Ndiaye, Russo Domenico, La Monica, Chianese (20′ st Affinito), Cavallo (43′ st Montaperto). A disposizione: De Simone, Ricciardi, Dello Iacono, Sgambati, Iannone, Sorriso. Allenatore: Sannazzaro Giovanni.
FC MESSINA: Giannini, Iurato, Licciardello (7′ st Massa), Orlando, Bramati (46′ st Fioravanti), Perez Marquez, Carrozzino (7′ st Panvini), Rosa Gastaldo, Samb, Castiglia (20′ st Giuffrida), Gabionetta. A disposizione: Selmi, Stelitano, Gioia, Tosolini, Valente. Allenatore: Ferraro Emanuele.
ARBITRO: Stefano Foresti di Bergamo.
ASSISTENTI: Roberto Meraviglia di Pistoia e Roberto Palermo di Pisa.
NOTE: ammoniti La Monica (R), Ndiaye (R), Carrozzino (M).

The following two tabs change content below.