FP Sport a Cefalù senza timori reverenziali. I peloritani vogliono prolungare l’ottimo momento di forma

La grinta dei giocatori dell'FP Sport Messina
La grinta dei giocatori dell'FP Sport Messina

La grinta dei giocatori dell’FP Sport Messina

Nessun blocco mentale al cospetto di una delle corazzate del girone. E’ questo lo stato d’animo dei ragazzi dell’FP Sport Messina, che nella giornata odierna, si recano sul parquet di Cefalù (palazzetto di via Aldo Moro, palla a due alle ore 20, arbitri i sigg. Centorrino e Sciliberto di Messina)  per recuperare la sfida valida come terza giornata del campionato di serie C Regionale. I ragazzi di coach Paladina non hanno nulla da perdere e vogliono confermare le proprie qualità anche di fronte ad una delle squadre più quotate del massimo torneo regionale.
L’FP sport si presenta all’appuntamento d’alta classifica con tre vittorie su tre, in organico è ancora sulla via del completo recupero il pivot Sabarese che sarà comunque della gara, non saranno del match in terra palermitana invece Forzano, Greco ed il giovane Valentini.

Il capitano dell'FP Claudio Cavalieri sta viagginado a 20 punti di media

Il capitano dell’FP Claudio Cavalieri sta viaggiando a 20 punti di media

Alla vigilia della sfida coach Paladina spera di avere nel proprio roster Nicola Chiaia, giovane che sta facendo molto bene nelle giovanili di Eccellenza. Queste le parole del tecnico in vista del big match di questa sera: “Contro Cefalù sarà una partita assolutamente impegnativa, dobbiamo avere la consapevolezza di giocare contro una squadra di alto livello, che perdendo domenica a Milazzo avrà voglia di riscattarsi. Cefalù è composta da giocatori di talento: sul perimetro Ettaro può incidere con le sue doti offensive, in più il loro 5 argentino Gonzalez è molto produttivo in zona pittura. Servirà una gara di valore: veniamo da una partita dura, combattuta fino alla fine e sarà necessario uno sforzo importante, perché dal punto di vista tecnico-tattico servirà una grande presenza da parte di tutti per spegnere i fattori più pericolosi di Cefalù”.
Il capitano dell’FP Claudio Cavalieri ha le idee ben chiare: “Mi sembra che il nostro percorso sia molto lineare e stiamo rispettando per ora la tabella di marcia che c’eravamo prestabiliti ad inizio anno, adesso andiamo a Cefalù ad affrontare una squadra ben organizzata e ben allenata da coach Fiasconaro ma sopratutto costruita per obiettivi totalmente diversi dai nostri .I ragazzi sono carichi, queste sono partite che stimolano i giovani ed andiamo lì senza paura, con molto rispetto ma soprattutto a giocarci le nostre carte fino alla fine. Noi dal canto nostro non abbiamo niente da perdere”.

Il pivot argentino Gonzalez, punto di forza di Cefalù

Il pivot argentino Gonzalez, punto di forza di Cefalù

Commenta su Facebook

commenti