Milazzo non smette di stupire e conquista il primo posto. Anche Cefalù va al tappeto

Barbera (Milazzo) in difesa
Logo Minibasket Milazzo

Logo Minibasket Milazzo

Migliore inizio della stagione non poteva esserci per il Milazzo del presidente Nello Principato che porta a quattro le vittorie ottenute su altrettanti incontri disputati e festeggia la prima posizione nel campionato di serie C Regionale, in compagnia del Licata. Al Palasport di San Filippo del Mela, campo di casa del sodalizio mamertino, un Cefalù con solo otto elementi e privo di alcuni titolari importanti (Ettaro e l’americano Caddel su tutti) è andato incontro ad una pesante sconfitta ad opera del team allenato da Lillo Lucifero, squadra che ormai non nasconde assolutamente le proprie ambizioni di vertice. Sotto, fin dai primi minuti di gioco, il Cefalù è stato costretto sempre ad inseguire nel punteggio andando al riposo lungo con un distacco di ben 20 punti (44-24) che ha condizionato il resto dell’incontro. Una partita che praticamente non ha mai avuto storia con gli ospiti che pagavano oltremodo la stanchezza accumulata nel recupero infrasettimanale contro l’Amatori Messina. Da un lato la conferma della forza del Milazzo ben guidato da mister Lucifero, dall’altro un Cefalù quasi impotente che non può pensare di raggiungere obiettivi ambiziosi di classifica senza fare ricorso alla migliore formazione possibile. Un immarcabile Cassisi nelle fasi iniziali si dimostra formidabile cecchino e marcatore efficace sul lungo ospite Gonzales che alla fine comunque riuscirà a segnare il solito buon bottino di punti (28) complice la stanchezza e i falli dei mamertini che gli davano la possibilità di portarsi spesso in lunetta.

Il roster del Milazzo

Il roster del Milazzo

Da sottolineare tra i mamertini i ben sette uomini a referto, a testimonianza della coesione del gruppo, rimasto immutato dopo la promozione dalla serie D, con le individualità di spicco di Barbera (22 punti), Cassisi (19), Amato (15) e Toto (9). Ottima la propensione a rimbalzo di Scilipoti. Coach Lucifero alla fine non si riterrà pienamente soddisfatto della prestazione globale della squadra che ha avuto troppe pause rischiando di disunirsi nell’ultimo quarto, che tra l’altro è stato l’unico ad essere stato perso per 25-20. C’è ancora parecchio da lavorare in casa mamertina, specie sull’approccio mentale alla gara e sulla continuità del ritmo, e sicuramente una valida mano sarà data alla squadra dall’impiego di caratura di Agostino Li Vecchi, quasi pronto per il sospirato debutto che dovrebbe avvenire nella prossima partita casalinga, prevista per il 17 novembre in casa contro l’altra capolista, la Studentesca Licata. Intanto nella prossima gara i mamertini faranno visita ad una delle due compagini trapanesi inserite nel girone, il Paceco, appena uscito vittorioso nel derby con la Virtus Trapani, in una gara alla portata di Coppolino e compagni che non dovranno abbassare la guardia e rimanere concentrati nonostante il lungo viaggio potrebbe pesare non poco.

Agostino Li Vecchi è pronto al rientro in campo

Agostino Li Vecchi è pronto al rientro in campo

Sicuramente, a contrario di altri team, la squadra mamertina sfrutta l’affiatamento del gruppo rimasto immutato, ad eccezione dell’innesto di Amendolia, rispetto allo scorso anno, mentre altre squadre costruite in poco tempo daranno certamente il meglio nel girone di ritorno considerando anche che quasi tutte si stanno rinforzando, ricorrendo anche a pezzi pregiati sul mercato per tentare il salto di qualità. In casa Milazzo nel frattempo scalpita ai nastri di partenza anche la formazione di Promozione maschile, guidata dall’allenatore – giocatore Francesco Giorgianni, che oltre ad atleti veterani, si avvarrà dei giovani del vivaio per contribuire alla loro maturazione cestistica. Intanto in settimana la società ha effettuato degli incontri di allenamento delle categorie Under 14 e Under 15 con la Life Basket di coach Guido Restanti, dai quali i rispettivi responsabili hanno tratto parecchi spunti per migliorare il gioco dei propri atleti in attesa del via dei campionati.

Barbera (Milazzo) in difesa

Barbera (Milazzo) in difesa

Minibasket Milazzo – Cefalù 79-60
Parziali: 17-11, 44-24, 59-35
Minibasket Milazzo: Barbera 21, Cassisi 19, Toto 9, Coppolino 4, La Spada, Scilipoti 5, Amendolia, Italiano 6, Amato 15, Colosi, Bertè, Spanò. Allenatore  Lucifero
Cefalù: Gonzalez 28, Tumminello, Monaco 6, Marsala 8, Lombardo 18, Modaro D , Modaro V, Pirrone. Allenatore Fiasconaro
Arbitri: Perrone e Barbagallo di Catania

Commenta su Facebook

commenti