Fortunato: “Gaeta lascerà Messina. Stiamo valutando la possibilità di uno scambio”

Un primo piano di Marco Gaeta

Dopo quelle di Bjelanovic e Migliore sono previste tante altre partenze in casa Messina. Vi abbiamo già raccontato della possibilità concreta che De Bode sondi il mercato, considerato lo spazio ridotto ottenuto in riva allo Stretto, mentre Cane – assistito al pari del centrale ligure da Carlo Volpi – difficilmente indosserà un’altra maglia, essendo già stato tesserato in estate da Crotone e Barletta, che potrebbero rappresentare le uniche ipotetiche destinazioni, considerati i limiti del regolamento.

Gaeta in azione nell'amichevole con il Città di Messina

Gaeta in azione nell’amichevole con il Città di Messina

Cambierà sicuramente aria anche l’attaccante Marco Gaeta, tesserato a stagione in corso ma impiegato soltanto in qualche scampolo di partita. Per lui sono state complessivamente cinque le apparizioni, sempre subentrando dalla panchina, contro Vigor Lamezia, Melfi, Foggia, Aversa Normanna e Catanzaro. La punta nel passato torneo aveva trovato molto più spazio a Teramo, in Seconda Divisione, collezionando 23 presenze e soprattutto partendo 8 volte tra i titolari. Erano diventati infatti un piccolo “caso” anche i tweet della compagna, che “invitava” a gran voce il tecnico Grassadonia a concedergli qualche chances. Va detto comunque che le caratteristiche fisiche e tecniche rendevano Gaeta di fatto un “alter ego” di Corona e Bjelanovic, che ha già deciso di ripartire da Pordenone. Anche il ’92 originario di Milano quindi confida adesso in buone nuove dal mercato.

Gaeta a colloquio in allenamento con il tecnico Gianluca Grassadonia

Gaeta a colloquio in allenamento con il tecnico Gianluca Grassadonia

Ad ammetterlo il suo procuratore Candido Fortunato, fratello di Andrea, indimenticato terzino della Juventus, stroncato nel 1995 da un male incurabile. L’agente di Gaeta, contattato telefonicamente alla vigilia delle feste di Natale, non ha nascosto gli obiettivi del suo assistito: “Marco è un giovane che ha bisogno di giocare e quindi vuole cambiare squadra. Di concerto con la società cercheremo di realizzare uno scambio, possibilmente con un altro attaccante. Ma non è escluso che il Messina possa ottenere in cambio un rinforzo per qualche altro ruolo, in difesa piuttosto che a centrocampo. Di certo se le trattative non dovessero decollare o se i tempi finissero con il dilatarsi eccessivamente, sceglieremo la strada alternativa della rescissione dell’attuale contratto che lo lega ai peloritani”.

L’ipotesi di uno scambio alla pari con qualche altro elemento che possa fare al caso del Messina era stata indicata, sempre ai nostri microfoni, da Carlo Volpi, il procuratore di De Bode: “Per Alessio abbiamo ricevuto due offerte dall’Aversa Normanna, che lotta per la permanenza nel concentramento meridionale di Lega Pro, e dalla FeralpiSalò, che è in lizza invece per un piazzamento play-off nel girone A. La dirigenza del Messina mi ha invitato a valutare anche la possibilità di uno scambio di prestiti con qualche altro calciatore di loro gradimento”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti