Finale scudetto: Torre del Greco-Messina 3-1, il derby spagnolo a Pedro Martinez

Ct Vela MessinaLa squadra del Circolo del Tennis e Vela di Messina (foto Giampiero Sposito)

È il giorno della verità per le Finali di Serie A1 BMW, un evento per cui il Carisport di Cesena si è vestito a festa. A contendersi lo scudetto maschile, nell’evento organizzato nella città romagnola da MEF Tennis Events, ultimo atto del massimo campionato federale che ha preso il via a inizio ottobre con la fase a gironi, per proseguire poi con play-off e play-out, sono New Tennis Torre del Greco – alla sua prima finale tricolore – e il Circolo del Tennis e Vela Messina, che nel 2019 al PalaTagliate di Lucca aveva ceduto soltanto al doppio di spareggio contro lo Sporting Club Selva Alta Vigevano.

Ct Vela Messina

Lo spagnolo Zapata Miralles Bernabè del CT Vela Messina (foto Giampiero Sposito)

Dopo aver chiuso in vantaggio la prima giornata di incontri, grazie alle affermazioni di Raul Brancaccio su Giorgio Tabacco e di Andrea Pellegrino su Salvatore Caruso a ribaltare l’iniziale successo siciliano (Messina si è qualificato a spese del Tc Pistoia) ad opera di Fausto Tabacco su Giovanni Cozzolino, la squadra campana – in semifinale aveva eliminato il Tc Rungg Appiano – ha aperto nel migliore dei modi la seconda giornata portandosi sul 3-1 con il successo dello spagnolo Pedro Martinez sul connazionale Bernabè Zapata Miralles nel match fra i numeri uno dei due team. Alla formazione di Torre del Greco manca dunque un punto per salire sul trono di Campioni d’Italia, succedendo così nell’albo d’oro al Park Tennis Genova.

Nel quarto e ultimo singolare lo spagnolo Pedro Martinez Portero, numero 60 del ranking mondiale di fine 2021, ha fatto vedere tutte le sue qualità, non lasciando scampo al connazionale Bernabè Zapata Miralles, numero 124 ATP, pure lui reduce dalla sua miglior stagione in carriera. Il portacolori del New Tennis con un tennis estremamente aggressivo ha messo costantemente sotto pressione il giocatore del Ct Vela Messina (breakkato a zero subito nel game di apertura), non dandogli tempo di organizzare la sua trama, aggiungendo un servizio molto più efficace di quello del rivale.

Torre del Greco

Lo spagnolo Pedro Martinez Portero di Torre del Greco (foto Giampiero Sposito)

Dopo un primo set praticamente perfetto, il 24enne di Alzira sul 2-2 del secondo ha piazzato il break nonostante il tentativo di reazione del coetaneo di Valencia (sono separati da appena tre mesi), però poco assistito dalla battuta. Martinez ha continuato a spingere, strappando di nuovo il servizio a Zapata Miralles e volando sul 5-2, ma il giocatore del club siciliano ha avuto un sussulto d’orgoglio e con un parziale di otto punti a zero si è riportato sul 4-5. Non si è scomposto il giocatore di Torre del Greco, il meglio classificato fra i protagonisti della finale maschile, e ha chiuso il discorso, tra l’entusiasmo dei tifosi campani che vedono sempre più vicino lo scudetto.

“È davvero bello vedere il calore del pubblico e la spinta che ti può dare, è il mio primo anno in questa squadra e sono stato accolto in maniera splendida – sottolinea Martinez ai microfoni di SuperTennis – e mi fa piacere dare loro soddisfazioni. Io e Bernabè ci conosciamo benissimo e sapevo quindi cosa fare in campo: ho cercato di spingere al massimo fin da subito con il mio diritto e ci sono riuscito, costringendolo sulla difensiva. Sul 5-2 nel secondo set non sono riuscito a chiudere, però sono rimasto tranquillo e ho potuto sfruttare il successivo turno di servizio”.

Ct Vela Messina

Le formazioni del Ct Vela Messina e del New Tennis Torre del Greco (foto Giampiero Sposito)

RISULTATI
Finale Serie A1 BMW maschile (Carisport Cesena)
New Tennis Torre del Greco – Ct Vela Messina 2-1
Sabato:
Fausto Tabacco (M) b. Giovanni Cozzolino (T) 6-2 6-0
Raul Brancaccio (T) b. Giorgio Tabacco (M) 6-3 6-1
Andrea Pellegrino (T) b. Salvatore Caruso (M) 6-4 6-4;
Domenica:
Pedro Martinez Portero (T) b. Bernabè Zapata Miralles (M) 6-0 6-4
doppio

Autori

+ posts