Finale nazionale Miss Italia – presentata a Milano la diretta televisiva su La7

Alcuni intervenuti alla conferenza stampa di Milano: al centro Patrizia Mirigliani

Alcuni intervenuti alla conferenza stampa di Milano: al centro Patrizia Mirigliani

Un parterre ricco di ospiti e giurati, 63 miss in gara, tre attori per la prima volta alla conduzione del programma: così riparte Miss Italia su La7, nuova casa televisiva del Concorso con un format completamente rinnovato.

Tutte le novità e le anticipazioni relative alla finale dell’edizione 2013 sono state comunicate nel corso di una conferenza stampa che si è svolta in mattinata all’Hotel Boscolo di Milano. Al tavolo dei relatori Patrizia Mirigliani patron del Concorso, Paolo Ruffini direttore di rete La7, Valerio Zoggia sindaco di Jesolo, Massimo Ghini e Francesca Chillemi, conduttori del programma insieme a Cesare Bocci. Ospite Giusy Buscemi, Miss Italia in carica, in procinto d’intraprendere la sua carriera di attrice.

Saranno sei i membri della Giuria di Spettacolo: il regista Saverio Marconi, l’attrice internazionale Caterina Murino e Miss Deborah Milano 1997, l’attore e doppiatore Massimo Lopez, la conduttrice Rita Dalla Chiesa, l’attrice Lucrezia Lante della Rovere, vincitrice nel 2012 del Premio Flaiano come miglior Interprete Femminile con il suo spettacolo teatrale Malamor, e il giornalista-conduttore Salvo Sottile, volto noto di La7. Ospite della serata, l’attore Alessandro Siani, che divertirà il pubblico con due monologhi. Sul palco di Miss Italia si esibiranno inoltre i cantanti Roberto Vecchioni, il cui nuovo album dal titolo Io non appartengo più è uscito l’8 ottobre scorso, Nina Zilli protagonista dell’ultimo Festival di Sanremo e Max Gazzè.

Quest’anno le finaliste sono 63, ma il format è mutato rispetto alle scorse edizioni. Tutte le concorrenti saranno presentate in tre raggruppamenti: Nord (24 miss); Centro (19 miss); Sud ed Isole (20 miss). Una giuria di qualità (composta dai registi Saverio Marconi e Stefano Reali, e dall’esperta di casting Gianna Tani) promuove 15 ragazze; poi, ognuno dei sei componenti della giuria di spettacolo “ripesca”, tra le 48 escluse, una miss, portando il gruppo  delle ragazze in gara a 21. Soltanto a questo punto entra in funzione il televoto  (da fisso 894000; da mobile 4784781).

Le sezioni di voto sono quattro e interessano sempre sia la giuria di spettacolo, sia il pubblico con il televoto: da 21 candidate si passa a sette; da sette a tre; da tre a due. Infine, la sfida si concentra tra le prime due per designare la vincitrice. In ogni sezione il pubblico può votare cinque volte da ogni singola utenza, sia fissa che mobile.«Proprio per un’attenta e scrupolosa valutazione delle ragazze del Concorso, quest’anno a Miss Italia c’è stata una vera e propria staffetta di giurie! La giuria tecnica alle Prefinali (composta da Saverio Marconi, e dalle autrici Maria Cristina Maselli, Giulia Di Lorenzo e Anna Carlucci) ha dato il via alle altre, garantendo il passaggio dalle 186 prefinaliste alle 63 finaliste», ha commentato Patrizia Mirigliani.

Commenta su Facebook

commenti