Finale nazionale Miss Italia – presentata a Milano la diretta televisiva su La7

Alcuni intervenuti alla conferenza stampa di Milano: al centro Patrizia Mirigliani

Alcuni intervenuti alla conferenza stampa di Milano: al centro Patrizia Mirigliani

Un parterre ricco di ospiti e giurati, 63 miss in gara, tre attori per la prima volta alla conduzione del programma: così riparte Miss Italia su La7, nuova casa televisiva del Concorso con un format completamente rinnovato.

Tutte le novità e le anticipazioni relative alla finale dell’edizione 2013 sono state comunicate nel corso di una conferenza stampa che si è svolta in mattinata all’Hotel Boscolo di Milano. Al tavolo dei relatori Patrizia Mirigliani patron del Concorso, Paolo Ruffini direttore di rete La7, Valerio Zoggia sindaco di Jesolo, Massimo Ghini e Francesca Chillemi, conduttori del programma insieme a Cesare Bocci. Ospite Giusy Buscemi, Miss Italia in carica, in procinto d’intraprendere la sua carriera di attrice.

Saranno sei i membri della Giuria di Spettacolo: il regista Saverio Marconi, l’attrice internazionale Caterina Murino e Miss Deborah Milano 1997, l’attore e doppiatore Massimo Lopez, la conduttrice Rita Dalla Chiesa, l’attrice Lucrezia Lante della Rovere, vincitrice nel 2012 del Premio Flaiano come miglior Interprete Femminile con il suo spettacolo teatrale Malamor, e il giornalista-conduttore Salvo Sottile, volto noto di La7. Ospite della serata, l’attore Alessandro Siani, che divertirà il pubblico con due monologhi. Sul palco di Miss Italia si esibiranno inoltre i cantanti Roberto Vecchioni, il cui nuovo album dal titolo Io non appartengo più è uscito l’8 ottobre scorso, Nina Zilli protagonista dell’ultimo Festival di Sanremo e Max Gazzè.

Quest’anno le finaliste sono 63, ma il format è mutato rispetto alle scorse edizioni. Tutte le concorrenti saranno presentate in tre raggruppamenti: Nord (24 miss); Centro (19 miss); Sud ed Isole (20 miss). Una giuria di qualità (composta dai registi Saverio Marconi e Stefano Reali, e dall’esperta di casting Gianna Tani) promuove 15 ragazze; poi, ognuno dei sei componenti della giuria di spettacolo “ripesca”, tra le 48 escluse, una miss, portando il gruppo  delle ragazze in gara a 21. Soltanto a questo punto entra in funzione il televoto  (da fisso 894000; da mobile 4784781).

Le sezioni di voto sono quattro e interessano sempre sia la giuria di spettacolo, sia il pubblico con il televoto: da 21 candidate si passa a sette; da sette a tre; da tre a due. Infine, la sfida si concentra tra le prime due per designare la vincitrice. In ogni sezione il pubblico può votare cinque volte da ogni singola utenza, sia fissa che mobile.«Proprio per un’attenta e scrupolosa valutazione delle ragazze del Concorso, quest’anno a Miss Italia c’è stata una vera e propria staffetta di giurie! La giuria tecnica alle Prefinali (composta da Saverio Marconi, e dalle autrici Maria Cristina Maselli, Giulia Di Lorenzo e Anna Carlucci) ha dato il via alle altre, garantendo il passaggio dalle 186 prefinaliste alle 63 finaliste», ha commentato Patrizia Mirigliani.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti