Fiasconaro: “E’ stata una stagione esaltante! Messina-Adrano sarà una splendida finale”

Serie D RegionaleMassimiliano Fiasconaro

La stagione della sua Cestistica Torrenovese si è conclusa con la sconfitta nella gara di ritorno della semifinale play-off ad Adrano, ma quell’inguaribile innamorato della palla a spicchi che di nome fa Massimiliano e di cognome Fiasconaro non si smentisce mai. Il sogno suo e di una intera comunità si è infranto sul gommato della Villa Comunale della cittadina etnea, eppure Max non ha alcun dubbio nel definire super la sua esperienza sulla panchina nebroidea: “La stagione a Torrenova è stata… esaltante! Sono arrivato a stagione in corso, è stato difficile ma le cose sono migliorate molto, col tempo, ed abbiamo finito molto bene! Ho trovato un ambiente stupendo, stimolante al massimo, una dirigenza fatta di persone splendide, un bel palazzetto dello sport e, con il passare delle giornate, anche un pubblico numeroso e caldo”.

Torrenovese-Adrano

Torrenovese-Adrano

Certo l’inizio non è stato semplice… “Classifica critica all’inizio, poi abbiamo fatto bene fino a raggiungere il terzo posto e play-off contro Adrano, in due partite”. Che semifinale è stata quella contro gli etnei? “La prima in casa… la tensione si tagliava col coltello! Abbiamo fatto grandi cose in difesa ma male in attacco, vinto di 6 ma con 50 punti segnati! Siamo andati lì, al terzo quarto crollo totale e siamo stati eliminati! Rimpianti? “E’ stato un peccato perché ci credevamo. E poi, vuoi mettere una bella finale contro Messina ed il mio amico Dani Baldaro? Pazienza, accontentiamoci”.

Time Out Torrenovese

Time Out Torrenovese

Cosa consiglierebbe al suo amico Baldaro… “Ora loro dovranno lavorarci bene”. Che squadra è Adrano? Adrano è allenata benissimo, Ciccio Castiglione è riuscito a creare un gruppo di giocatori che fanno dell’intensità la loro forza, insieme a delle varianti tattiche, soprattutto in difesa, che eseguono molto bene. Sono molto tipici nei ruoli ed hanno molta esperienza sotto canestro, Maurizio Grasso in primis, e fanno le cose con gran razionalità. In casa, poi, sono esattamente come li ha definiti il loro centro: degli “animali”, relativamente ad intensità e voglia. E se vanno in trance agonistica… a me hanno messo 15 triple! Ecco, sono così! Lei ha incontrato entrambe le squadre, non possiamo non chiederle un pronostico: “Messina è favorita, ma sarà una splendida finale”.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva