Ezio Raciti e la Top Spin Messina ricevono a Palermo il Premio dell’Anno Ussi

Ezio Raciti premiato dall'Ussi Sicilia con il premio "Di Bella"

Il capitano del Palermo Matteo Brunori, l’ingegnere elettronico della Ducati e telemetrista campione del Mondo della MotoGp con Pecco Bagnaia Tommaso Pagano, l’allenatore del Messina Ezio Raciti e il campione del Mondo con la Nazionale di pallavolo Roberto Russo sono fra i vincitori della 63^ edizione dei Premi dell’Anno dell’Ussi.

Matteo Brunori, attaccante del Palermo

La cerimonia di consegna si è tenuta nel pomeriggio nella Sala Gialla di Palazzo dei Normanni intitolata al ricordo di Piersanti Mattarella a Palermo. A patrocinare la 63^ edizione dei Premi dell’Anno dell’Ussi la presidenza dell’Assemblea regionale siciliana e la Città metropolitana di Palermo. I Premi dell’Anno dell’Ussi rappresentano la festa dello sport siciliano e ogni anno sono assegnati secondo le segnalazioni dei giornalisti iscritti al gruppo regionale di specializzazione dell’Associazione Siciliana della Stampa che hanno assistito e raccontato le gesta di società, personaggi, protagonisti e arbitri degli eventi sportivi che si sono disputati nell’arco dell’anno solare.

“A nome del consiglio regionale siciliano dell’Ussi, che mi onoro di presiedere – ha detto il presidente dell’Ussi Sicilia Gaetano Rizzo ringrazio i premiati, ognuno di loro scelti al culmine di un’accurata selezione tra quanti, attraverso le loro imprese, hanno contribuito a regalare un’immagine eccellente della nostra Isola. Sono grato al presidente dell’Assemblea regionale siciliana, Gaetano Galvagno, per avere consentito lo svolgimento della nostra manifestazione di spicco, i Premi dell’anno, in un contesto di assoluto prestigio come la Sala Piersanti Mattarella di Palazzo dei Normanni. Mi preme, infine, ribadire un ulteriore segno di gratitudine alla Figc siciliana, e al presidente Sandro Morgana, per la straordinaria vicinanza, nel solco di un rapporto pluriennale”.

Roberto Russo, campione del mondo di volley

Sedici i riconoscimenti consegnati nel corso della cerimonia di premiazione del pomeriggio presentata dai giornalisti Alessia Anselmo e Valerio Tripi sotto la direzione artistica, per la terza edizione di fila, di Francesco Panasci. A consegnare i premi, fra gli altri, i dirigenti dell’Ussi Sicilia Gaetano Rizzo, Sergio Magazzù, Franco Cammarasana, Antonio Foti, Nadia La Malfa, Cettina Pellitteri e Giuseppe Di Bella; il presidente regionale dell’Ordine dei giornalisti di Sicilia Roberto Gueli e il vicepresidente dell’Ordine Salvatore Li Castri; i dirigenti dell’Associazione Siciliana della Stampa Giuseppe Rizzuto e Roberto Leone.

Alla Top Spin Messina è andato il premio “Sport e società”. Il club, eccellenza del tennistavolo, vanta già in bacheca due scudetti, due Coppe Italia e due Supercoppe Italiane. Nel 2022/23 la società di Quartuccio ha partecipato alla Champions League e ospitato il concentramento a quattro di Europe Cup, nella quale ha concluso il suo cammino ai quarti. João Monteiro, Matteo Mutti, Leonardo Mutti e Marco Rech Daldosso (del roster hanno fatto parte pure i polacchi Jakub Dyjas e Robert Floras) sono stati finalisti sia in Coppa Italia, perdendo contro l’Apuania Carrara, che nei playoff scudetto.

La Top Spin Messina premiata dall’Ussi Sicilia

A fare da prologo alla cerimonia il racconto della consegna di uno dei due premi “Candido Cannavò” a Tommaso Pagano, avvenuta a dicembre a Villa Butera a Bagheria in considerazione degli impegni attuali di Pagano con la Ducati al Motomondiale. L’altro “Cannavò” per l’impresa compiuta è andato a Roberto Russo. Al capitano del Palermo Matteo Brunori è andato un riconoscimento speciale per tutti i traguardi raggiunti nel 2022 sia a livello personale che insieme al club rosanero. Un altro dei premi speciali è andato al Circolo del Tennis Palermo che ha festeggiato la promozione in serie A1 della squadra femminile tutta composta da giocatrici provenienti dal vivaio e ha sfiorato lo scudetto con la squadra maschile. A ritirare il premio il presidente Giorgio Lo Cascio.

Il fotografo Gabriele Maricchiolo riceve il riconoscimento

Fra i premiati anche l’assistente arbitrale Francesco Cortese, al quale è andato il premio “Agostino Lo Cascio” per l’esordio in Serie A; Giorgio Locanto, che ha ricevuto il premio “Mario Giordano” per il suo ruolo da pioniere nel mondo dello sport palermitano; il presidente della Fidal Sicilia Totò Gebbia, premiato con il “Manlio Graziano” per la sua attività da dirigente; l’organizzatore di manifestazioni sportive ed ex atleta Nando Sorbello, che ha ricevuto il premio “Nino Catalano” alla carriera. E ancora il premio fair play intitolato al ricordo di “Nuccio Schillirò” è andato al nuotatore dei Delfini Blu Pietro Chimirri; il premio “Luigi Prestinenza” è stato assegnato al giornalista Massimo Norrito, mentre a Gabriele Maricchiolo è andato il premio dell’anno per la fotografia.

Autori

+ posts

MessinaSportiva.it è stato fondato nel 2005 da Francesco Straface. Nato da una costola di un portale creato nel 2002 per seguire la Pallacanestro Messina, matricola in serie A1 maschile, ha sempre seguito con attenzione il calcio cittadino, dando però spazio a tantissime realtà, anche le meno conosciute. Rappresenta ormai un punto di riferimento per gli sportivi di città e provincia

The following two tabs change content below.

Redazione MessinaSportiva

MessinaSportiva.it è stato fondato nel 2005 da Francesco Straface. Nato da una costola di un portale creato nel 2002 per seguire la Pallacanestro Messina, matricola in serie A1 maschile, ha sempre seguito con attenzione il calcio cittadino, dando però spazio a tantissime realtà, anche le meno conosciute. Rappresenta ormai un punto di riferimento per gli sportivi di città e provincia
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com