Elios Manzi quinto al Mondiale. Il coreano Baul gli nega la finale per il bronzo

Elios ManziElios Manzi schiena il bulgaro Temelkov

Il judoka santateresino Elios Manzi ha concluso al quinto posto il campionato mondiale ospitato da Tashkent, la capitale dell’Uzbekistan, restando sino alla fine in corsa per una medaglia. Impegnato nella categoria di peso dei 66 kg, il ventiseienne siciliano, che ha peraltro partecipato ai Giochi Olimpici di Rio, 2016 si è reso protagonista di un bel percorso nella rassegna iridata.

Elios Manzi ha vinto il bronzo ai recenti Europei (foto Coni)

Ha esordito infatti con una vittoria sul bulgaro Bozhidar Temelkov, con due wazari piazzati in un minuto e mezzo di combattimento, sfruttando in entrambi i casi l’attacco dell’avversario per mettere a segno il punto. Negli incontri successivi ha battuto con un ippon di uchi-mata lo zambiano Steven Mungandu in 1’21” e per wazari di uchi mata il mongolo Baskhuu Yondonperen.

La sconfitta con il campione giapponese Hifumi Abe non precludeva ad Elios la corsa per il terzo gradino del podio. I sogni di medaglia si interrompevano però nella finale per il bronzo con il sudcoreano An Baul, al termine di un confronto deciso dalle sanzioni degli arbitri: tre quelle inflitte a Manzi e due al sudcoreano.

Autori

+ posts