Ecco il dispositivo: accolto il ricorso del Messina, Vigor condannata

sede Figc RomaLe bandiere che sventolano all'ingresso della sede della Figc a Roma

Ecco nel dettaglio tutte le pronunce della Corte Federale d’Appello, a Sezioni Unite:

GARE VIGOR LAMEZIA/PAGANESE DEL 12.4.2015 E BARLETTA/VIGOR LAMEZIA DEL 19.4.2015
Ricorso PROCURATORE FEDERALE avverso l’incongruità delle sanzioni inflitte ai signori Arpaia Claudio, Casapulla Salvatore, Maglia Fabrizio e alle società S.S. Barletta Calcio S.r.l. e Vigor Lamezia S.r.l. in merito alle gare Vigor Lamezia/Paganese del 12.4.2015 e Barletta/Vigor Lamezia del 19.4.2015 (Delibera del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare Com. Uff. n. 17/TFN del 20.8.2015)

La Corte Federale d'Appello al gran completo. Le pronunce di secondo grado sono di competenza delle sezioni unite

La Corte Federale d’Appello al gran completo. Le pronunce di secondo grado arrivano a sezioni unite

PARZIALMENTE ACCOLTO e per l’effetto, dispone
-nei confronti del sig. ARPAIA Claudio la sanzione della inibizione per anni 5 e mesi 6 e l’ammenda per € 80.000,00 (ottantamila/00), ai sensi dell’ art. 7, commi 1, 2 e 7, C.G.S.;
-nei confronti del sig. MAGLIA Fabrizio la sanzione dell’inibizione di anni 4 e mesi 6 e ammenda di € 80.000,00 (ottantamila/00), ai sensi dell’art. 7, commi 1, 2, e 7 C.G.S.;
-nei confronti della società Vigor Lamezia S.r.l. a titolo di responsabilità diretta e oggettiva per le violazioni ascritte al proprio presidente munito di poteri di legale rappresentanza Sig. ARPAIA e del proprio direttore sportivo Sig. MAGLIA dispone la retrocessione all’ultimo posto in classifica del campionato per la Stagione Sportiva 2014/2015 con l’assegnazione al campionato di competenza per la Stagione Sportiva 2015/2016 e l’ammenda di € 30.000,00 (trentamila/00);
RESPINGE l’appello della Procura Federale in relazione alle posizioni del sig. CASAPULLA e della società Barletta Calcio.

Claudio Arpaia

Il presidente della Vigor Lamezia Claudio Arpaia

Ricorso VIGOR LAMEZIA S.R.L. avverso la sanzione della penalizzazione di 5 punti in classifica da scontarsi nella Stagione Sportiva 2015/2016 più ammenda di € 25.000,00 (Delibera del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare Com. Uff. n. 17/TFN del 20.8.2015)
RESPINTO

Ricorso A.C.R. MESSINA S.R.L. avverso l’incongruità delle sanzioni inflitte in relazione alle società Vigor Lamezia S.r.l. e S.S. Barletta Calcio S.r.l. in relazione alle gare Vigor Lamezia/Paganese del 12.4.2015 e Barletta/Vigor Lamezia del 19.4.2015 (Delibera del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare Com. Uff. n. 17/TFN del 20.8.2015)
PARZIALMENTE ACCOLTO relativamente alla posizione della società Vigor Lamezia

Ricorso Sig. Claudio ARPAIA (all’epoca dei fatti soggetto Presidente e legale rappresentante del Vigor Lamezia) avverso la sanzione della inibizione di mesi 9 e ammenda di € 40.000,00 (Delibera del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare Com. Uff. n. 17/TFN del 20.8.2015)
RESPINTO

Ricorso Sig. Felice BELLINI (all’epoca dei fatti di cui all’art. 1bis, comma 5 C.G.S., operante nell’ambito della soc. Vigor Lamezia) avverso la sanzione della inibizione di anni 5 e ammenda di € 50.000,00 (Delibera del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare Com. Uff. n. 17/TFN del 20.8.2015)
RESPINTO

Ricorso Sig. Fabrizio MAGLIA (all’epoca dei fatti Direttore sportivo tesserato per il Vigor Lamezia) avverso la sanzione della inibizione di mesi 9 e ammenda di € 30.000,00 (Delibera del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare Com. Uff. n. 17/TFN del 20.8.2015)

Commenta su Facebook

commenti