Il Due Torri segna col portiere. La Cavese raddrizza la sfida con super Varriale

La Cavese insegue l'Igea Virtus nella corsa alla Lega Pro

Una partita che si era messa male, complicata, rovinata. Ma il cuore della Cavese riesce ad avere la meglio di ogni difficoltà. La formazione metelliana conferma in classifica il +4 su Siracusa e Frattese, superando in rimonta e nel finale il Due Torri (3-1). Tocca a Vincenzo Varriale indossare i panni dello “stregone” e allontanare la “maledizione” che aveva colpito la sfida già prima del suo inizio, con l’arrivo in ritardo dei siciliani che ha fatto slittare il fischio d’inizio di oltre 20 minuti.
Poi c’ha pensato il portiere ospite, Ingrassia, dopo soli 3’ ha beffato la Cavese, realizzando un clamoroso gol direttamente dal rinvio dal fondo, sfruttando il vento e la complicità del collega Conti. Un episodio che ha scosso gli aquilotti, che c’hanno messo un po’ di tempo per riprendersi. Poi è stato un monologo blufoncè che solo Ingrassia – autore di almeno tre interventi miracolosi – ha fermato.
Nel finale, però, la “maledizione” si è interrotta: prima Sicignano, su azione d’angolo, rimette il risultato in equilibrio. E’ stato poi Varriale a mandare in estasi il “Lamberti” con una zampata forse decisiva per raggiungere il sogno Lega Pro. All’ultimo minuto di gioco, poi, De Rosa su rigore fissa il risultato sul definitivo 3-1. Il Due Torri recrimina ma sul campo della capolista il compito era assai arduo.

Cavese-Due Torri 3-1
Marcatori: 3′ Ingrassia (D), 33′ st Sicignano (C), 41′ Varriale (C), 46′ De Rosa (C)
Cavese: Conti, Cicierelli, Galullo, Mansi, Sicignano, Proia, Criniti, Di Deo, Puntoriere, De Rosa, D’Anna. All: Papagni
Due Torri: Ingrassia, Cassaro, Acquaviva, Pitarresi, Tricamo, Matinella, D’Amico, Scolaro, Petrullo, Giacobbe, Palmeri. All: Venuto

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti