Di Maria (VIDEO): “Nulla da rimproverare alla squadra”. Cappello (VIDEO): “Ingiusto il rosso a Parachì”

Il tecnico Gaetano Di Maria ai nostri microfoni
Il tecnico Gaetano Di Maria ai nostri microfoni

Il tecnico Gaetano Di Maria ai nostri microfoni

La battuta d’arresto casalinga con il Pomigliano complica ulteriormente i piani di risalita del Città di Messina. Per il tecnico Gaetano Di Maria un’altra sconfitta che ha il sapore della beffa: “Per ora va tutto storto, il gol realizzato dal Pomigliano è l’emblema del nostro momento. I campani hanno segnato alla prima opportunità, mentre noi abbiamo creato diverse occasioni da gol, non riuscendo a pareggiare i conti. Non ho nulla da rimproverare ai ragazzi, stanno facendo il massimo, sono io evidentemente a dover dare qualcosa in più”.

Sull’arbitraggio e i tanti episodi contestati il commento di Di Maria è laconico: “Inutile parlare di certe decisioni che stanno diventando una costante. Parachì non ha detto nulla di particolare ed è stato espulso. In quel frangente ero vicino all’azione ed ho sentito perfettamente. Il gol annullato a Manfrè ? Mi sembrava regolare e se fosse stato convalidato parleremmo di un’altra partita”.

“E’ un momento difficile – prosegue Di Maria nella sua analisi – ma dobbiamo pensare soltanto a lavorare, perchè il campionato è ancora lungo. La squadra non molla, siamo però consapevoli di dover migliorare sotto molti aspetti. La classifica rimane preoccupante, chi sta sopra di noi ha fatto punti. Il mercato ? Ne abbiamo già parlato con la società”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il difensore Alberto Cappello: “Ancora una volta gli episodi ci hanno condannato. Il Pomigliano ha segnato su una palla innocua. Ce l’abbiamo messa tutta e non abbiamo nulla da rimproverarci. Abbiamo disputato una buona gara anche in dieci uomini, non riuscendo però a trovare il gol. L’arbitraggio ? Non capisco perchè al “Celeste” non possiamo rivolgerci neanche in maniera educata ai direttori di gara, in quanto veniamo subito sanzionati con dei cartellini. Parachì non ha detto nulla di offensivo, si è lamentato per dei falli non fischiati, è stato un rosso ingiusto. Inoltre, la mia impressione è che il gol di Manfrè fosse regolare, ma l’assistente ha deciso in un altro modo”.

Sul proseguo di torneo Cappello aggiunge: “C’è tanto rammarico, ma dobbiamo continuare a lavorare. Ora cercheremo di conquistare un successo a Rende, sperando che la fortuna ci assista. Il mercato ? Ho piena fiducia in questa squadra, ma se dovesse arrivare qualcuno per darci una mano sarà di certo il benvenuto”.

L’intervista video con l’allenatore Gaetano Di Maria:

L’intervista video con il difensore Alberto Cappello:

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti