Depositate le motivazioni del ricorso. Il 27 ed il 28 l’udienza, il 31 le sentenze

L'avvocato Giovanni Villari ai nostri microfoniL'avvocato Giovanni Villari ai nostri microfoni

Mentre la società presieduta da Natale Stracuzzi è al lavoro per definire finalmente l’organigramma, i suoi legali hanno completato le ultime pratiche burocratiche relative al ricorso al quale sono appese le residue speranze di riottenere la Lega Pro.

Grassani ha già assistito il Messina di Lello Manfredi: in quell'occasione ottenne uno "sconto" di 4 punti della penalizzazione inflitta in precedenza

L’ex presidente dell’ACR Messina Lello Manfredi dovrebbe ricoprire la carica di direttore generale

Al San Filippo è già operativo l’ex presidente Lello Manfredi, che a questo punto dovrebbe ricoprire la carica di direttore generale del Messina, tornando ad avere un ruolo attivo nel club dopo la conclusione della gestione Lo Monaco. A Roma, intanto, nella sede di via Campania, al numero civico 47, a depositare formalmente la documentazione a supporto del precedente reclamo, è stato il legale messinese Giovanni Villari, affiancato in questa seconda fase del processo dal collega bolognese Mattia Grassani, uno dei “guru” del diritto sportivo in Italia, appena rientrato dall’Africa. I due studi hanno lavorato alacremente nel corso del fine settimana e fino alla tarda mattinata odierna, dando un senso fattivo alla procura congiunta voluta dal massimo dirigente, che non ha voluto lasciare nulla di intentato nella rincorsa alla Lega Pro né rassegnarsi alla ripartenza dalla serie D.

Mattia Grassani

L’esperto di diritto sportivo Mattia Grassani

Questo il racconto di un lunedì frenetico: “In mattinata abbiamo finito di confrontarci con Mattia Grassani sulle motivazioni a supporto del reclamo presentato sabato scorso e limato gli ultimi dettagli – assicura Villari – Alle 15:50 ho depositato gli incartamenti presso la Corte Federale d’Appello, l’organo di secondo grado che dovrà pronunciarsi sul calcioscommesse”. Sui contenuti vi è ovviamente il riserbo. Il Messina ha presentato comunque un atto molto corposo, nel quale ha citato non soltanto Barletta e Vigor Lamezia, penalizzate rispettivamente di 2 e 5 punti in primo grado, ma anche la Paganese, che è stata addirittura prosciolta. Citati anche i dodici tesserati di questi tre club coinvolti nel processo.

Figc

La sede della Figc

Secondo Grassani, supportato dai suoi più stretti collaboratori, e Villari, affiancato dal messinese Alberto Leo, dovrebbe essere adeguatamente approfondite le posizioni di questi dirigenti. “La strada è in salita, ma l’ACR spera di ribaltare la sentenza di primo grado” evidenzia Villari, che a Roma ha ritirato anche copia dell’appello proposto dalla Procura Federale contro i club che si sono visti comminare sanzioni lievi rispetto alle richieste dello stesso Stefano Palazzi. Nella giornata di martedì, sempre a Roma, verrà ritirata infine la copia del reclamo proposto dalla Vigor Lamezia, che aveva annunciato d’altronde che si sarebbe appellata rispetto al -5.

Stefano Palazzi

Stefano Palazzi

Fonti abbastanza attendibili riferiscono, intanto, che giovedì 27venerdì 28 si terranno nella Capitale le udienze di secondo grado. La sentenza dovrebbe arrivare già dopo il week-end, lunedì 31 agosto, in concomitanza con il Consiglio Federale della Figc che – come il sorteggio dei calendari di serie A – sarà ospitato dall’Expo di Milano. I vertici del calcio italiano dovranno scogliere le riserve sulla composizione dei gironi di terza e quarta serie e potranno farlo con maggiore serenità, dopo avere appreso le decisioni della Corte Federale d’Appello.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti