Delle Vedove: “Nigro e Pepe potrebbero restare. Che stagione Stefani e Ferreira”

Enrico Pepe, Nigro e Bucolo (foto Paolo Furrer)

Giovanni Delle Vedove è sicuramente il procuratore più vicino al Messina. Dopo avere traghettato in riva allo Stretto il portoghese Ferreira, il centrocampista Maiorano, l’esterno Bolzan e la punta Chiaria, ha battuto ogni record portando in giallorosso altri suoi cinque assistiti: Vincenzo Pepe, Nigro, il promettente Izzillo e gli esperti Iuliano e Stefani.

Vincenzo Pepe in azione

Vincenzo Pepe in azione

Per fare il punto sul mercato giallorosso abbiamo ascoltato l’ex centrocampista, che ha chiuso nel 2007 la sua carriera da calciatore nella Torres dopo nove anni consecutivi nel professionismo: “Vincenzo ed Elio sono ancora a Messina. Ci sono delle trattative in corso e parleremo con la società per definire il futuro dei due centrocampisti. Per Nigro vi è un forte interessamento dell’Aversa Normanna ma anche altre squadre sono alla finestra. Stiamo valutando anche le offerte che interessano Pepe. Vi sono tante voci ma nulla si è ancora concretizzato. Il ragazzo peraltro ha giocato anche domenica e quindi non credo sia il caso di destabilizzarlo. La loro partenza non è scontata. In mezzo al campo il Messina ha ingaggiato due giocatori bravi come Mancini e Ciciretti, che hanno comunque caratteristiche diverse”.

Nicolas Izzillo è in costante crescita

Nicolas Izzillo è in costante crescita

L’agente è soddisfatto poi per i progressi mostrati da Izzillo e le conferme rappresentate da Stefani e Iuliano: “Nicolas sta crescendo e sta disputando davvero un bel campionato. Mirko sta dimostrando che è uno dei più forti centrali nella categoria, mentre Rino sta trasmettendo sicurezza a tutta la retroguardia. Stefani e Iuliano danno un grande contributo anche a livello di personalità e professionalità oltre che in termini di prestazioni”.

Inevitabile una battuta sui numerosi ex giallorossi: “Maiorano sta facendo benissimo in questo scorcio di stagione. Cambiare casacca dopo due anni in cui era stato protagonista non era facile ma ha saputo ritagliarsi uno spazio consistente, affermandosi tra i migliori in casa Catanzaro. La squadra, che pure ha grande qualità, è andata in difficoltà e non a caso la società ha operato un cambio in panchina. Resta comunque a sei punti dai play-off con un girone di ritorno davanti”.

Pedro Miguel Costa Ferreira è tra le piacevoli rivelazioni dell'Entella

Pedro Miguel Costa Ferreira è tra le piacevoli rivelazioni dell’Entella

L’assistito di Delle Vedove che ha saputo meritare la copertina è però il portoghese Ferreira: “Pedro gioca bene e si sta affermando in un torneo di prima fascia, confermando le sue grandi qualità. La dirigenza dell’Entella è contenta del suo contributo. D’altronde non si poteva chiedere di più ad un ragazzo che ha compiuto un doppio salto dalla C2 alla B”.

Freschi di firma infine Bolzan e Chiaria: “Riccardo torna in Lega Pro grazie alla Paganese e sinceramente lo meritava. Si è accasato in una squadra che sta disputando un buon campionato e che lo ha voluto fortemente. Roberto ha lasciato l’Akragas per il Bisceglie (attualmente terzo in graduatoria nel girone H della serie D, ndc), con cui cercherà di riconquistare un posto tra i professionisti”.

Chiaria ha lasciato nuovamente la Sicilia: da Agrigento a Bisceglie

Chiaria ha lasciato nuovamente la Sicilia: da Agrigento a Bisceglie

Con nove assistiti che hanno già indossato il biancoscudato il procuratore ha conquistato la fiducia di una proprietà che comunque lo conosceva da tempo: “Con Pietro Lo Monaco ho un grande rapporto, anche se fatico ancora a chiamarlo presidente… Per me resta il direttore, anche perché ricopriva quel ruolo quando giocavo”. Il riferimento è alla stagione 2002/2003, nella quale Delle Vedove militava nell’Acireale, di cui era invece dirigente l’attuale patron del Messina. 53 presenze e 4 reti in granata per il centrocampista napoletano, che insieme a Lo Monaco ottenne peraltro la promozione dalla C2 alla C1.

Commenta su Facebook

commenti