Dal Rettorato la partenza della 6ª edizione del “Giro dei 2 mari con Marzia”

Foto di gruppo al "Giro dei 2 mari con Marzia"

Al grido di “Forza Marzia” ha preso il via la 6ª edizione del “Giro dei 2 mari con Marzia”, evento patrocinato dall’Università di Messina. Si tratta di una passeggiata cicloturistica, per l’abbattimento delle barriere mentali e architettoniche e la promozione del turismo lento e sostenibile, che si concluderà l’11 giugno dopo aver attraversato le province di Messina e Catania.

Una fase del “Giro dei 2 mari con Marzia”

Ad accogliere Marzia Raineri, giovane con disabilità, al piazzale antistante la sede centrale dell’Università, c’era il Rettore, prof. Salvatore Cuzzocrea, assieme ad altri rappresentanti dell’Ateneo peloritano. La ragazza è stata l’ispiratrice di questa importante iniziativa che rappresenta un virtuoso esempio per la diffusione della pratica sportiva tra persone con disabilità, in un’ottica d’inclusione.

Ad accompagnare Marzia , come sempre, c’è il papà Gianni Raineri che insieme a lei pedala a bordo della speciale bici biposto “La Marzia” – costruita unendo una bicicletta ad un triciclo – con la quale è possibile affrontare anche le sfide più ardue del ciclismo su strada e MTB.

Il rettore Cuzzocrea al “Giro dei 2 mari con Marzia”

Per il suo giro cicloturistico, la giovane è “scortata” da una lunga carovana, a cui partecipano tanti amici, sportivi, famiglie. L’intero gruppo, lungo il percorso, incontrerà alcune comunità, associazioni, istituzioni, evidenziando le barriere abbattute nei territori di passaggio, molte delle quali verranno eliminate e inaugurate all’arrivo di Marzia.

Nel gruppo anche handbike, tandem, giovani, senior, amatori e professionisti che anche solo per 1km condivideranno con Marzia i valori del progetto. Nella folla, tra tifosi e appassionati, anche tante persone affette da disabilità; lì non per dare coraggio alla ragazza di Castanea, ma per ricavarne.

Autori

+ posts