Costantino: “Sfidiamo un grande attacco. Le assenze una chance per gli under”

Costantino e CutuliIl tecnico Massimo Costantino e il fisioterapista Saro Cutuli (foto Familiari)

Il Fc Messina non è mai riuscito a centrare due vittorie consecutive in campionato, avendo peraltro ottenuto solo tre successi. Il tecnico Massimo Costantino spera quindi di evitare nuovi cali di tensione: “Ai ragazzi ho chiesto di non perdere la concentrazione, dopo una partita in cui abbiamo dilapidato tante energie mentali. Se vogliamo crescere e diventare grandi, al di là del risultato, dobbiamo mantenere sempre lo stesso atteggiamento e mostrarci maturi, giocando a calcio”.

Il Castrovillari del rientrante Sasà Marra sembra avere superato i problemi di classifica e si vuole confermare la migliore calabrese del girone per allontanarsi dai playout: “Affrontiamo un avversario particolare, che ha fatto le nostre stesse reti, riparte bene e ci può mettere in grande difficoltà. Loro hanno realizzato quattro reti contro il Giugliano e il Marsala, tre al San Tommaso e due al Savoia. Segnano tanto in trasferta, sono veloci e ripartono organizzati”.

Aiello

Aiello è rimasto imbattuto due volte nelle prime dieci giornate

La stracittadina ha trasmesso fiducia ma l’attuale ottavo posto, a -16 dal Palermo e a -3 dai playoff, deve rappresentare un punto di partenza: “Domenica è stato uno step importante, al di là della vittoria. Abbiamo mostrato tanti progressi, è stato fondamentale non prendere reti. Dovremo metterci qualcosa in più. Sarà un esame molto delicato, da superare a tutti i costi”. 

L’infermeria resta piena e Costantino dovrà rinunciare ad almeno tre big: “Le assenze ci stanno nell’arco di una stagione, anche se sono giocatori importantissimi. Carbonaro, Melillo e Aladje per noi sono fondamentali. Non averli significa che dobbiamo raddoppiare gli sforzi. Qualche giovane avrà una grande chance. Hanno voglia, sono convinto che chi scenderà in campo non li farà rimpiangere dal punto di vista dell’impegno. Ancora nessun gol da un under? Speriamo di sfatare questo tabù al più presto, magari già domenica. Avendo tanti over in avanti è normale che segnino soprattutto loro”. 

Commenta su Facebook

commenti