Un coriaceo Pistunina strappa il pari sul campo della Jonica S.Teresa

Mario Foresta (Pistunina)

Al “Comunale” di Santa Teresa di Riva un Pistunina caparbio impone il pari nei minuti finali in casa della forte Jonica, che impatta per la prima volta dopo due successi di fila. Determinante la doppietta di Mario Foresta, difensore che si cala nelle vesti di goleador, agguantando per due volte di fila i padroni di casa a segno con La Speme e Monaco su rigore. Gara ricca di emozioni e capovolgimenti di fronte, che come previsto alla vigilia ha visto come protagonisti gli ex presenti tra i locali: dopo 5’ di gioco, sugli sviluppi di una palla inattiva, Marco Loria mette in area una palla rasoterra sulla quale La Speme sorprende nettamente la difesa rossonera con una conclusione centrale.

Gianluca La Speme, oggi ha consumato la "vendetta dell'ex" sul Pistunina (scatto di R.S.)

Gianluca La Speme, autore del “gol dell’ex” al Pistunina (scatto di R.S.)

La risposta del Pistunina tarda un po’ ad arrivare, ma quando si concretizza appare inesorabile nonché di pregevole fattura: verso la mezz’ora Roberto Romeo s’invola sulla sinistra e, dopo aver puntato e saltato Lorìa, scodella un traversone con la palla che attraversa l’area di rigore locale arrivando sul lato destro proprio all’accorrente Mario Foresta che, dal vertice alto dell’area, lascia partire un gran diagonale in corsa che s’insacca nell’angolo opposto.
Al 20’ della ripresa la retroguardia del Pistunina si fa prendere d’infilata da La Speme che entrato in area di rigore punta l’ex compagno Daniele Bonùra costringendolo alla trattenuta (molto contestata dai messinesi): l’arbitro concede il rigore trasformato da Ciccio Monaco. Peraltro gli ospiti nel primo tempo avevano, a loro volta, reclamato la mancata concessione di un penalty in loro favore per un sospetto episodio ai danni di Fugazzotto.
Il Pistunina non ci sta e a cinque minuti dal termine centra il definitivo pareggio: Foresta riprende una respinta corta della barriera santateresina su una sua punizione e, da circa 25 metri, trova il varco giusto facendo secco il portiere avversario.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti