Coppa Italia di Promozione, Il riepilogo dei risultati delle compagini messinesi

L'undici dello Sportng Taormina

Tra sabato e domenica si sono disputate le gare di ritorno dei trentaduesimi della Coppa Italia riservata alle formazioni siciliane iscritte ai prossimi tornei di Promozione. Di seguito il riepilogo delle messinesi promosse al prossimo turno: Merì, Iniziativa San Piero Patti, Mistretta, Rocca di Capri Leone, Pro Mende, Sporting Taormina e Sinagra.

Pistunina e Sporting Taormina salutano il pubblico prima dell'inizio

Pistunina e Sporting Taormina salutano il pubblico prima dell’inizio

Rinviato il ritorno tra Jonica Santa Teresa di Riva (ex Fiumefreddese) e Randazzo che all’andata si era chiuso sullo 0-0, eliminazione scontata per la Stefanese che dopo il forfait in corso d’opera dell’andata (0-3 a tavolino), salva l’orgoglio e perde di misura sul campo del Cefalù.

Il Merì strapazza per 4-0 la Ciappazzi, già piegata all’andata per 2-1, mentre ricca di suspense la sfida tra Iniziativa e Santangiolese: la squadra di San Piero Patti s’impone per 1-0 così impattando il risultato avverso dell’andata, e la sfida viene risolta in proprio favore nella lotteria dei rigori (5-2). Ancora un risultato tennistico per lo Sporting Taormina che piega il Pistunina per 6-0, bissando il 6-1 dell’andata.

Grazie ad un rigore al novantesimo, il Mistretta ottiene la qualificazione nonostante la sconfitta per 2-1 sul campo del Castelbuono, perché all’andata la sfida si era chiusa per 2-0 per gli amastratini. Un gol di D’Angelo in “zona Cesarini” risolve anche la sfida tra Spadaforese e Torregrotta, qualificando i primi che all’andata erano stati sconfitti per 2-1.

Doppi successi sia all’andata che al ritorno, invece per Rocca di Capri Leone e Pro Mende. I primi hanno regolato il Città di Sant’Agata per 3-1 (2-1 andata), mentre i secondi hanno superato il San Filippo del Mela per 2-0 (1-0 all’andata). Dopo l’1-1 dell’andata, il Sinagra elimina la Mamertina grazie ad un gol di La Torre.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti