Contributi regionali: 27.000 € per la Fip Sicilia, sopravanzata da numerose Federazioni

Pubblichiamo di seguito l’articolo di Alessandro Fragalà di Sicracanestro, che illustra nel dettaglio quanto la Fip Sicilia ha ricevuto come contributi regionali da parte dall’Assessorato al Turismo:

Dirigere una Federazione sportiva non è un gioco da ragazzi. È un’attività complessa ed impegnativa anche a livello locale. Lo sport siciliano è in crisi nera ormai da qualche anno e, a parte il calcio che fagocita tutto, le altre federazioni sopravvivono anche grazie ai contributi e in particolare a quelli regionali. Qualche giorno fa l’assessorato al turismo ha reso noti i contributi assegnati alle varie federazioni e alle società: contributi che vengono assegnati anche in base al numero di tesserati e al posizionamento delle società nelle categorie. Basta dare una veloce e disattenta occhiata alla tabella per scorgere un dato quantomeno sorprendente. La Fip, la federazione basket siciliana presieduta da Antonio Rescifina, ha ricevuto solo 27.000 euro. Qualcuno potrà anche dire che in un periodo di così forte crisi bisogna anche accontentarsi: plausibile, ma in questo caso inesatto. Si perchè la Fip siciliana ha ricevuto, in pratica, gli stessi contributi della federazione di Badminton che, certamente, non avrà lo stesso numero di tesserati. Senza mancare di rispetto al meraviglioso e nobile sport del volano: il dato da confrontare è un altro. La Fip ha ricevuto, come detto, 27.000 euro: una cifra decisamente inferiore ai 170.000 euro del calcio, ai 75.000 euro della pallavolo, ai 72.000 euro del ciclismo, ai 55.000 euro della FIJLKAM (Judo – Lotta – Karate – Arti Marz.), ai 52.000 euro dell’atletica leggera, ai 50.000 euro della pesca e delle attività subacquee, ma anche ai 36.000 euro del tennistavolo, meglio conosciuto come Ping Pong. Qualcosa di strano evidentemente c’è. A stridere non sono tanto i contributi ricevuti dalle federazioni citate, ma quelli non ricevuti dalla Fip Sicilia. Difficile pensare che una federazione regionale che può vantare squadre nelle massime categorie maschili e femminili e un numero impressionante di tesserati, riceva meno contributi anche della federazione del tennistavolo. Nello specifico e solo per fare qualche esempio: in campo maschile Capo d’Orlando ha conquistato, nella passata stagione, il miglior piazzamento di sempre e il PalaFantozzi ha registrato in ogni partita il sold-out; in campo femminile Ragusa è vice campione d’Italia e può vantare una media spettatori di oltre duemila persone a partita.

Logo FIP Sicilia

Logo FIP Sicilia

Dati che non hanno bisogno di commenti. E allora sorge spontaneo chiedersi perchè? Secondo alcune indiscrezioni non confermate, sembrerebbe che nella presentazione dei documenti per ricevere i contributi sia stata fatta un po’ di confusione; che siano stati compilati in fretta ed, evidentemente, male. Non esisterebbe, dunque, nessuna congiura regionale nei confronti della pallacanestro. Forse, ma questa è solo una supposizione, bastava un pizzico di attenzione in più che, se le indiscrezioni fossero confermate, la federazione siciliana non ha avuto. Un passaggio a vuoto che accresce la delusione delle società isolane, rammaricate per una gestione federale assolutamente intransigente quando è il momento di riscuotere, che, però, nel contempo non ha supportato adeguatamente le sue affiliate.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com