Colpo di mercato della Nuova Pallacanestro Messina che ingaggia Emanuel “Manny” Pellot 

Nuova Pallacanestro MessinaEmanuel Pellot photo La Naranja en el aire

La Nuova Pallacanestro Messina ha comunicato di aver ingaggiato per la stagione sportiva 2018/2019 Emanuel Pellot, centro classe 1993 di 205 cm. Il presidente Carmelo Caruso e il suo consulente Francesco Anselmo, con la decisiva e importante mediazione di coach Claudio Pizzuto, hanno portato in riva allo Stretto il giocatore portoricano (nativo di Miami) che nella scorsa stagione è stato protagonista con la Cestistica Torrenovese, formazione dove è giunto a metà campionato e ha conquistato la promozione in serie C Silver.

Nuova Pallacanestro Messina

Emanuel Pellot

Pellot si è formato cestisticamente negli USA, in high school a Immaculata-Lasalle a Miami in Florida e poi al college allo State College of Florida, Manatee-Sarasota dove gioca il campionato NCAA, trasferendosi in seguito alla “Florida Agricultural and Mechanical University” di Tallahassee sempre in Florida.

Da professionista “Manny” fa esperienze ai Caciques de Humacao in Portorico, ai Leones de Pumas in Argentina per poi approdare in Italia, paese della moglie, al Cus Jonico Taranto in C Silver per poi chiudere l’annata in Sicilia.

Sono contento di iniziare una nuova stagione, mi sento pronto per iniziare ad allenarmi e giocare, ancora non ho conosciuto personalmente la squadra ma so che è una società seria – sono le prime parole di Emanuel – conosco Ivan Stuppia e coach Pizzuto per averci giocato assieme nella scorsa stagione e sono contento di ritrovarli. Sono delle ottime persone e questa è stata la ragione per cui ho deciso di venire a Messina. Il mio obiettivo – conclude Manny – è sempre lo stesso, vincere e migliorare come giocatore, divertirmi e conoscere la città di Messina”.

Cestistica Torrenovese

Emanuel Pellot (Cestistica Torrenovese)

Grande entusiasmo per il “colpo” di mercato traspare anche dalle parole di coach Pizzuto che presenta così Pellot: “E’ un giocatore che ho voluto fortemente e ringrazio la società per lo sforzo fatto per accontentarmi, è stata una trattativa difficile e l’abbiamo strappato a tante società anche di categoria superiore, hanno contato tanto nella sua scelta l’amicizia e il progetto che gli abbiamo proposto. Per me Emanuel  è un fuoriclasse, – continua il coach – un giocatore che se prenderà la cittadinanza italiana potrà andare in serie A, un 205 che può ricoprire tutti i ruoli dal 3 al 5, sa palleggiare, tirare da fuori e andare a battagliare sotto canestro, potrà fare la differenza. Caratterialmente è  un ragazzo d’oro che si fa ben volere, non ci saranno problemi di inserimento con gli altri atleti, perché prima delle caratteristiche tecniche di ogni singolo giocatore abbiamo valutato il profilo umano. Sono sicuro che ci divertiremo e faremo divertire”.

Commenta su Facebook

commenti