Il Città di Messina ritrova il sorriso e passa a Giardini Naxos per 3-2

Città di Messina

Il Città di Messina guarisce dalla pareggite e porta a casa tre punti preziosi dal campo del Giardini Naxos nel match disputato questo pomeriggio, per il nono turno del torneo di Promozione. I giallorossi si sono imposti 3-2.
Un risultato bugiardo anche a causa di una discutibile direzione arbitrale che ha complicato la vita agli uomini di Nello Basile, avanti addirittura di tre reti fino al minuto 83. A sbloccare la gara ci ha pensato il bomber Arigò, bravo al 22′ a trovare l’inzuccata vincente su cross di Andaloro, facendosi così perdonare l’errore dal dischetto commesso dieci minuti prima. Al 32′ arriva il raddoppio di Mancuso che taglia con un inserimento la linea difensiva avversaria su un altro lancio di Andaloro, oggi in versione assistman. Il numero 7 giallorosso ha poi superato Gambino con un tiro chirurgico. Gli ospiti calano i ritmi e consentono al Giardini di venire fuori senza però correre troppi rischi. A sette minuti dal termine Ginagò fa il 3-0 finalizzando l’assist di Amante. Il risultato sembra ormai in cassaforte, ma la partita si riaccende al minuto 88 quando Ardizzone accorcia le distanze. Nel quarto dei cinque minuti di recupero ci pensa poi l’arbitro ad inventarsi un rigore dopo un contatto tra Bombara e Varrica. Il capitano rimedia il rosso diretto ed abbandona il campo. Dal dischetto Varrica porta il risultato sul definitivo 3-2.
Cronaca Orfano degli infortunati Galletta, Tiano , Fragapane, Scarfì e dell’influenzato Libro, Basile si affida al tradizionale 4-3-3. Simoni va tra i pali, in difesa Iovine, Bombara, Leo e Andaloro. Sulla mediana agiscono Cardia , Arena e Mancuso, in avanti il tridente formato da Arigò , Codagnone e Amante.
Il primo sussulto della gara è del Città di Messina. Al 2′ Arena tenta il tiro al volo senza però inquadrare la porta. Al 4′ insidioso tiro-cross di Amante che Gambino neutralizza con la complicità della traversa. All’11’ Arigò viene atterrato da Bonanno in area di rigore. Il direttore di gara indica il dischetto. Dagli undici metri si presenta lo stesso Arigò che angola troppo il tiro e spedisce fuori. Il Città di Messina non si scoraggia e al 22′ trova il vantaggio: Andaloro scodella dalla sinistra, sul pallone si fionda Arigò il cui colpo di testa beffa Gambino. Gli ospiti non reagiscono e dieci minuti più tardi i giallorossi trovano il raddoppio. Andaloro lancia in verticale Mancuso che elude la marcatura degli avversari e gonfia la rete con un preciso diagonale. Al 38′ si sveglia il Giardini con un tiro-cross di Messina che sfiora il palo. Al 45′ padroni di casa pericolosi con una combinazione Ardizzone – Varrica che vede quest’ultimo concludere a fil di palo.
Ad inizio ripresa Basile è costretto al primo cambio: Codagnone alza bandiera bianca per un problema all’adduttore, al suo posto entra Ballarò. Al 47′ Arigò tenta il pallonetto senza riuscire ad ingannare Gambino. Gli ospiti tirano i remi in barca e arretrano il baricentro. Il Giardini alza i ritmi, ma non trovano lo spiraglio giusto. Al 64′ ci prova Varrica, fuori di poco. Al 71′ è bravo Simoni a respingere con il corpo il tiro da distanza ravvicinata di Messina. Al minuto 83 si risveglia il Città con un’azione di rimessa orchestrata da Amante che entra in area dalla destra, finta il tiro e serve al centro dell’area Ginagò che non sbaglia. Il risultato sembra ormai in cassaforte, ma la partita si riaccende al minuto 88 quando Ardizzone accorcia le distanze. Nel quarto dei cinque minuti di recupero ci pensa poi l’arbitro ad inventarsi un rigore dopo un contatto tra Bombara e Varrica. Il capitano rimedia il rosso diretto ed abbandona il campo. Dal dischetto Varrica porta il risultato sul definitivo 3-2.
Il Città di Messina ritrova quindi il sorriso dopo tre turni consecutivi e riconquista il primato in classifica a quota 21 punti in attesa della partita di domani che vedrà il Camaro contrapposto al Fc Milazzo. Nel prossimo turno i giallorossi saranno di scena al Garden Sport nella gara con il Merì.

Il tabellino
Giardini Naxos – Città di Messina 2-3
Marcatori: 22′ Arigò (CdM), 32′ Mancuso (CdM), 83′ Ginagò (CdM), 88′ Ardizzone (G), 94′ rig. Varrica (G)
Giardini Naxos: Gambino, Campione (48′ Grasso), Celso, Ricciardi, Stracuzzi, Bonanno (75′ Montalto), Cantarella (72′ Orefice), Messina, Ardizzone ,Varrica, Ciaccio. Allenatore: Francesco Brunetto
Città di Messina: Simoni, Iovine, Andaloro, Cardia (85′ Alessandro), Leo, Bombara, Mancuso, Arena, Codagnone (46′ Ballarò), Arigò (70′ Ginagò), Amante. Allenatore: Nello Basile
Arbitro: Salvatore Battiato di Acireale. Assistenti: Taranto e Lauretta, entrambi di Ragusa
Ammoniti: Simoni (CdM), Cardia (CdM), Alessandro (CdM)
Espulsi: Bombara (CdM)
Recupero: 0’pt, 5.st

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com