Città di Villafranca, Scibilia: “Pagati inesperienza ed infortuni”

Città di Villafranca

Il riposo imposto dal calendario nella settima giornata di Seconda Categoria, andata in scena nello scorso week-end, ha dato l’occasione per tracciare un primo bilancio in casa Città di Villafranca. Otto i punti in classifica per i biancoverdi, frutto dei sei incontri fin qui disputati. Dopo le due vittorie e gli altrettanti pareggi, colti nelle prime quattro gare, sono maturate due sfortunate sconfitte contro Saponara e Tiger Messina che hanno prodotto qualche rimpianto.

Rosario Scibilia, allenatore del Città di Villafranca

Rosario Scibilia, allenatore del Città di Villafranca

Superati nel derby per effetto di una prodezza di Toscano, i biancoverdi sono quindi usciti sconfitti, per 0-2 dall’ultimo confronto casalingo, deciso dai due rigori concessi agli ospiti. Abbiamo perso due partite senza praticamente subire  dei veri e propri tiri in porta” commenta il tecnico del Città di Villafranca, Rosario Scibilia. “La squadra è giovane ed in questa fase è stata pagata l’inesperienza, oltre alle tante assenze che si sono sommate. Sono comunque convinto che, anche attraverso qualche innesto dal mercato, potremo far bene nel proseguimento di torneo”.

Nel prossimo turno il ritorno in campo con la sfida esterna che opporrà i tirrenici alla Polisportiva Monfortese, occasione per un pronto riscatto. “Dobbiamo tornare al successo, puntando ad una maggiore concretezza. Il campo darà poi le sue risposte. C’è inoltre ottimismo circa il recupero dei giocatori che nelle ultime settimane erano rimasti fuori per infortunio”. Il riferimento è ad Andrè Plazzotta, Roberto Bruno e Renato Sottile.

Questo, invece, il pensiero dell’allenatore su un campionato nel quale non mancano le sorprese: “E’ un torneo molto equilibrato, nel quale non vedo una squadra in grado di ammazzare il campionato. Sarà fondamentale in tal senso come opereranno le varie società nel mercato di dicembre”.

Scibilia, con all’attivo due promozioni ottenute in passato tra Valle del Mela e Venetico, ha quindi commentato l’inizio della sua avventura alla guida del Città di Villafranca.“E’ un’esperienza molto positiva. Ho a disposizione un gruppo di giovani che mi segue e lavora bene durante gli allenamenti Sono sicuro che i risultati arriveranno”.

Una fase di gioco

Una fase di gioco

Diversi i giovani che si sono messi in evidenza in questo avvio di torneo. Su tutti il difensore Giuseppe Tricomi, autore di due reti.“Se devo spendere un nome è quello di Tricomi. Si tratta di un ’96 con buone prospettive. Merita un elogio anche perché ha saputo guidare la difesa, composta da altri giovani, in assenza di Plazzotta e Bruno”.

Commenta su Facebook

commenti