Città di Messina: capitan Bombara condanna un Mistretta sprecone

Seconda vittoria esterna consecutiva per il Città di Messina che ha espugnato Mistretta con la rete del capitano Bombara firmata a tre minuti dalla fine. I giallorossi non brillano nel primo tempo e stringono i denti al cospetto dei padroni di casa che nei primi dieci minuti sciupano sue occasioni clamorose. In particolare al 7′ la punizione di Craccó si colpisce la traversa e rimbalza sulla di linea di porta. I nebroidei reclamano la rete ma il direttore di gara non è dello stesso avviso. La squadra di Pasca cambia ritmo nella ripresa anche grazie all’entrata in campo di Casella e Ghartey. Al minuto 87′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo Bombara indovina l’incornata vincente e gela il “Lentini”.
Orfano della squalificato Campanella e dell’infortunato Ballarò, Pasca propone un 4-5-1 con Papale tra i pali, in difesa Busà Di Pietro Bombara e l’esordiente Scarfí. Centrocampo con La Vecchia, Calogero, Libro, Mazzullo e D’angelo a supporto dell’unica punta Codognone. Fragapane si accomoda in tribuna a smaltire i postumi di un piccolo intervento subito in settimana.
Parte a mille il Città di Mistretta: al 1′ Craccó lancia Lentini che si ritrova a tu per tu con Papale ma scarica la conclusione addosso al’estremo difensore ospite. Al 7′ caso di gol fantasma con un siluro di Craccó che c’entra la traversa e sbatte sulla linea di porta. I padroni di casa reclamano il gol ma arbitro e assistente non sono dello stesso parere. All’undicesimo minuto risponde il Città di Messina con un tiro al volo di Codognone che si spegne sul fondo. Al 23′ ancora pericoloso Craccó di testa sugli sviluppi di un calcio di punizione. I rioni calano e bisogna attendere il 40′ per registrare un’occasione degna di nota. Da trenta metri Craccó testa i guanti di Papale che smanaccia il pallone. Sulla successiva rimessa laterale Pruiti al volo manda alle stelle. Termina qui la prima frazione di gara.
Nei primi minuti del secondo tempo è ancora il Mistretta a premere sull’acceleratore. Al 55′ colpo di testa di Di Lorenzo su angolo di Filetto, palla di poco fuori. Al 57′ padroni di casa vicini alla rete con una conclusione a botta sicura di Paone intercettata provvidenzialmente da Libro. Pasca scuote la squadra con l’ingresso di Casella e al 63′ è proprio l’ex Taormina a sprecare a due a tu per tu con il portiere. Il Città di Messina prende campo e nell’ultimo quarto d’ora tenta il tutto per tutto con l’ingresso in campo di Ghartey. Al minuto 87 cross di La Vecchia, Bombara prende il tempo a tutti i difensori e interviene con un colpo di testa vincente. Il Mistretta tira fuori l’orgoglio e tenta la reazione due minuti più tardi con un rasoterra di Pidone che tuttavia non sorprende Papale. Prova di forza del Città di Messina che conquista tre punti importanti in un campo difficile. I giallorossi torneranno in campo mercoledì quando affronteranno in trasferta il Camaro per il ritorno dei sedicesimi di Coppa Italia.

Keita e Bombara

Bombara, giocatore che ha deciso la sfida di Mistretta

Il tabellino
Città di Mistretta – Citta di Messina 0-1
Marcatori: 87′ Bombara
Città di Mistretta: Nasca, Di Lorenzo, Catanzaro, Di Carlo( 78′ Falanga) Filetto, Pidone, Pruiti, Arno, Cracco, Paone, Lentini. Allenatore: Salvatore Marinaro.
Città di Messina: Papale, Busà, Scarfí, La Vecchia, Di Pietro, Bombara, Libro, Mazzullo (79′ Ghartey), Codognone (56′ Casella), D’angelo, Calogero (62′ Di Stefano)  Allenatore : Roberto Pasca.
Arbitro : Franco di Locri. Assistenti: Bennici di Agrigento e Salute di Caltanissetta.
Ammoniti: Busà, Scarfí, Mazzullo, La Vecchia (Cdm), Pidone, Nasca, (M)
Espulsi: Pruiti (M)
Recupero: 1′pt, 3′st

Commenta su Facebook

commenti