Città, Cardullo: “Domenica tre punti meritati. Attendiamo risposte sul Marullo”

Cardullo e SiracusanoIl direttore generale Giovanni Cardullo e il vice-presidente Gabriele Siracusano

Al termine della sfida con la Cittanovese, decisa dalla rete di Alessandro Bonamonte nella ripresa, il direttore generale del Città di Messina Giovanni Cardullo ha fatto il punto sul momento dei messinesi, capaci di ottenere tre vittorie nelle ultime cinque giornate.

“Abbiamo assistito a una bella partita. Meritavamo di certo questi tre punti perché il nostro approccio alla gara è stato quasi perfetto. Peccato per le condizioni del terreno di gioco, che sicuramente ha imbruttito l’andamento generale della sfida. Il gol è arrivato soltanto nel finale, anche se recriminiamo per un’altra marcatura, a mio avviso regolare, messa a segno da Galesio. Nelle prime giornate abbiamo perso punti importanti ed era necessario uno slancio in avanti. I ragazzi hanno dato l’anima in campo, sono fiero di loro”.

Marullo

Il “Marullo” non è stato ancora utilizzato dal Città di Messina in questa stagione

Il dirigente ha poi fornito alcune novità importanti riguardo la complicata vicenda del “Marullo” di Bisconte, ancora inutilizzabile dalla società guidata da Maurizio Lo Re: “La situazione legata all’impianto è ancora in una fase di stallo. Fino a qualche giorno fa ero a Roma per discutere della deroga riguardante la struttura. Mi è stato riferito che in settimana verranno date indicazioni più complete perché la Lega Nazionale Dilettanti ha trasmesso la pratica alla Figc ed attendiamo un esito positivo da parte loro”.

Il continuo peregrinare sta condizionando i peloritani che, di fatto, non hanno una struttura casalinga a disposizione: “La problematica è evidente. Dividiamo i nostri allenamenti tra il “Marullo” e l’impianto di Mili Marina, per giocare poi al “Franco Scoglio”, che domenica era peraltro in condizioni quasi ai limiti della praticabilità. Siamo in attesa anche di novità per quanto riguarda il “Celeste” e presto avremo un incontro con l’assessore Giuseppe Scattareggia per definire anche questo complesso scenario”. 

Cardia

Cardia in azione al “Franco Scoglio” nel derby di Coppa disputato con l’ACR (foto Nino La Macchia)

Domenica, in posticipo di trenta minuti rispetto all’orario canonico, i peloritani affronteranno un’altra sfida chiave per la classifica: “Andremo ad Acireale per giocarci un vero scontro diretto. Prepareremo la partita nel miglior modo possibile, cercando di portare a casa qualche punto e di sfatare il tabù del gol fuori casa, che ancora in questa stagione manca.

Infine Cardullo ha dato indicazioni più chiare per quanto riguarda il mercato. Ufficializzate le partenze del difensore Trevizan e dell’attaccante Graziano, c’è anche un centrocampista, Cardia, vicino alla cessione, in virtù della corte serrata da parte della Jonica: “Stiamo iniziando a lavorarci. Probabilmente arriverà qualche innesto già nel corso dei prossimi giorni. Ci muoveremo per rinforzare ogni reparto. Le uscite ci saranno e non diamo nulla per scontato. In questi giorni si è discusso tanto di Francesco, che sta valutando l’opzione migliore insieme a noi. Si tratta di una questione particolare, faremo il nostro dovere per ottenere la soluzione più vantaggiosa per entrambi”.

The following two tabs change content below.
Filippo D'Angelo

Filippo D'Angelo

Passione sfrenata per il calcio ed il giornalismo. Sogna di diventare telecronista sportivo e nel frattempo è voce di un programma radio e firma di più testate online

Commenta su Facebook

commenti