Ciciretti: “Il selfie? Era tutto previsto con Berardi… Che gioia segnare sotto la Sud”

Ciciretti e compagni: un selfie da ricordare

Il clima da derby lo aveva già assaporato a livello Primavera, indossando la maglia della Roma. Per questo un Messina-Reggina così lo aveva a lungo sognato nei giorni scorsi. Gli sono bastate poche settimane per calarsi nella parte e conquistare tutti. La rete agli amaranto, dopo un slalom da applausi, gli vale la ribalta. Amato Ciciretti, classe e qualità al servizio della squadra, è stato tra infatti gli assoluti protagonisti di una sfida da urlo. E poi la gioia irrefrenabile, dopo il 4-0, con tanto di selfie sotto la curva, come fece Totti qualche settimana fa. Un momento destinato ad entrare nella storia. “Avevo preparato l’esultanza con Berardi, il mio compagno di stanza” svela. “Sono contento per il gol, peraltro realizzato proprio sotto la sud, e per la prestazione della squadra, al di là dell’aspetto personale. Era già dalla prima partita con il Messina che sognavo di andare a segno in questo modo ed il primo gol è arrivato contro la Reggina, nel derby, davanti ad una cornice di pubblico del genere. E’ stato tutto bello, i tifosi davvero fantastici ad incitarci per 90 minuti”.

Dopo il poker ed il primo gol al San Filippo una promessa da mantenere...

Dopo il poker ed il primo gol al San Filippo una promessa da mantenere…

Giocate di alta scuola e grinta da leader. L’ex Pistoiese, rinforzo d’eccezione nel mercato invernale, mantiene però i piedi ben piantati per terra. “Ho solo 21 anni, i leader sono altri, come Corona. Oggi siamo stati bravi ad andare in vantaggio e poi a chiudere la partita. Adesso ci godiamo questo risultato importante e possiamo guardare avanti. Il campionato è ancora lungo  e vogliamo cercare di raggiungere la salvezza prima possibile. Lo desideriamo tutti quanti”.

Commenta su Facebook

commenti