C’è il transfer dal Belgio: Maecky Ngombo potrà scendere in campo con il Messina

Maecky NgomboPrima apparizione allo stadio per Maecky Ngombo (foto Paolo Furrer)

L’attaccante belga Maecky Ngombo, primo innesto del mercato invernale giallorosso, potrà fare il suo esordio già domenica a Castellammare di Stabia, nella trasferta sul campo dell’attuale quarta forza del torneo. L’atteso transfer dal Belgio è arrivato infatti in serata. Una notizia positiva per il Messina, ultimo in graduatoria a nove punti dalla salvezza diretta dopo la sconfitta casalinga con il Picerno e la vittoria del Taranto a Pescara nel posticipo. I peloritani restano a contatto soltanto con Fidelis Andria e Viterbese e sperano di sbloccarsi in trasferta già domenica. Lontano dal “Franco Scoglio” non hanno infatti ancora conquistato punti (primato negativo tra i professionisti) e hanno realizzato appena una rete, quella splendida di Lorenzo Catania ad Avellino.

Maecky Ngombo

Ngombo con la mascotte giallorossa (foto Paolo Furrer)

Ngombo, 27enne ex Bari e Ascoli, è la prima speranza a cui aggrapparsi in vista della sessione invernale di calciomercato, che nelle intenzioni della società originerà una vera e propria rivoluzione dell’organico, come ha rivelato nel post-gara il direttore generale Lello Manfredi. Sì attendono comunque ulteriori prese di posizione da parte del presidente Pietro Sciotto, che al momento ha scelto la via del silenzio e della riflessione. Con il passare delle ore sembrano comunque perdere quota soluzioni drastiche.

Ngombo indosserà la maglia numero 39. A guidare lui e i suoi compagni sarà ancora con ogni probabilità il tecnico Gaetano Auteri, in discussione dopo le dodici sconfitte rimediate in appena 17 giornate di campionato, e se a curare l’attesa campagna di rafforzamento sarà ancora il direttore sportivo Marcello Pitino. Entrambi sono stati contestati a gran voce domenica al “Franco Scoglio” da una tifoseria sconcertata dal deludente girone di andata del Messina, che in estate partiva con ben altri propositi ma poi ha dovuto fare i conti con un budget ridotto e tante scelte di mercato bocciate dalla riprova del campo.

Autori

+ posts

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma. Nel 2022 l'ingresso nel mondo dell'istruzione, a Siena.

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma. Nel 2022 l'ingresso nel mondo dell'istruzione, a Siena.