Carolina Costa inaugura la palestra di Palazzo Mariani. Sarà fruibile da lunedì

Università di MessinaLa nuova palestra di Palazzo Mariani

È stata inaugurata la nuova palestra dell’Università di Messina, presso i locali di Palazzo Mariani (piano terra, angolo Corso Cavour/Via Loggia dei Mercanti). La nuova struttura, a disposizione degli studenti e dell’intera cittadinanza, è stata dotata degli attrezzi utili a tutte le attività da sala (compreso anche l’allenamento libero con i pesi) e sarà aperta al pubblico a partire da lunedì 13 settembre. Al suo interno vi è anche un’area idonea alla raccolta delle prenotazioni, nel pieno rispetto delle misure anti-Covid attualmente vigenti.

Università di Messina

Il Rettore Salvatore Cuzzocrea e la campionessa Carolina Costa

All’inaugurazione, insieme al Rettore Salvatore Cuzzocrea, erano presenti il Prorettore vicario Giovanni Moschella, il Prorettore ai Servizi agli studenti Roberta Salomone, il Prorettore all’Internazionalizzazione Antonino Germanà, il Delegato allo Sport Daniele Bruschetta, Silvia  Bosurgi, presidente della Ssd UniMe, che avrà in gestione la palestra, i consi​glieri della società Pietro Ambra e Giuseppe Quattrone, e l’assessore comunale Dafne Musolino.  Ospite dell’evento inaugurale è stata la 27enne paratleta messinese Carolina Costa, che ha appena conquistato una splendida medaglia di bronzo nel Judo ipovedenti (categoria + 70 kg).

“È un motivo d’orgoglio per me essere qui e ringrazio l’Ateneo per il gradito invito – ha commentato Carolina Costa. C’è sempre più bisogno per noi atleti e paratleti del sostegno di tutti. Ai giovani voglio dire che strutture come questa, che rappresentano una parte bella della città, sono un punto d’inizio soprattutto in questa fase di pandemia. Speriamo di potercela lasciare presto alle spalle e di ricominciare per porci degli obiettivi che lo sport e lo studio, insieme, possono aiutare a raggiungere. Sono qui per essere d’esempio a ragazzi e ragazze; chi ha seguito e conosce la mia storia sa che niente è impossibile e nulla è precluso, neppure una Paralimpiade o un’Olimpiade”. 

Università di Messina

Carolina Costa mostra la sua medaglia al Rettore

La palestra, già pronta nel 2020, è stata svelata alla città con un anno di ritardo a causa della pandemia. “Trova compimento una grande scommessa della nostra Università – ha sottolineato il Rettore –. Abbiamo ripreso in mano il progetto, lo abbiamo modificato e recuperato un residuo di un credito sportivo che risaliva all’epoca del Rettore Tomasello. In questo modo siamo riusciti ad acquistare le più grandi tecnologie a disposizione di coloro i quali beneficeranno di questa palestra. L’Ateneo ha scelto di non far pagare i propri studenti che desiderano fare sport, e questo vale anche per tutti gli altri impianti. Questa giornata, grazie a Carolina Costa che è qui, è l’occasione propizia per annunciare la volontà di presentare al prossimo consiglio d’amministrazione un progetto di Terza Missione che sarà cofinanziato dall’Università, per aprire le nostre strutture ai portatori di handicap e agli anziani che hanno bisogno di un percorso innovativo e uno spazio ricreativo per svolgere le loro attività”.

“Dopo un anno e mezzo di pandemia è indubbiamente un obiettivo importante quello di essere riusciti ad inaugurare una nuova palestra, nel centro storico di Messina – ha aggiunto Silvia Bosurgi. Gli studenti, i dipendenti, ma anche tutti i cittadini potranno beneficiarne a partire da lunedì prossimo, vogliamo tornare a fare attività motoria nella maniera più serena possibile. Sarà necessario effettuare, nel pieno rispetto delle regole le prenotazioni e potranno essere usati macchinari all’avanguardia per attività da sala; proveremo anche a organizzare qualche corso funzionale o di pilates e a capire anche il numero di persone che di volta in volta potranno fruirne”.

The following two tabs change content below.