Carlo Larini (Pongistica Messina) bronzo ai Campionati Italiani Veterani

Pongistica MessinaCarlo Larini sul podio con la medaglia di bronzo

Non sono solo i rappresentanti della nouvelle vague Faso, Spagnolo, Interlandi, Dipietro, Violante, TirritoCriscione a farsi onore ai Campionati Italiani Giovanili; la vecchia guardia infatti non molla: Michele Giardina (Lib. Zaccagnini), Antonino La Torre (Sportenjoy), Carlo Larini (Pongistica Messina) e Patrizio Mazzola (T.T. Mazzola) non sono stati da meno durante i Campionati Italiani Veterani, disputati alla Fiera di Rimini, dal momento che hanno ottenuto un bottino di tutto rispetto con 2 medaglie d’oro e 3 di bronzo.

Pongistica Messina

Rozanova e Larini sul terzo gradino del podio

Giardina ha lasciato come al solito il segno, conquistando nella cat. 65/70 un oro nel doppio misto con Sonia Milic (Krozek Kras) e un bronzo nel doppio maschile 65/70 con Michele Tangorra (Ennio Cristofaro). Oltre ad essere riuscito ad inanellare titoli a livello individuale, nel doppio Giardina continua a dimostrarsi uno stratega, dal momento che a partire dalla stagione 2007/2008 è salito ben 11 volte sul podio con la Milic e 6 volte con Tangorra. Patrizio Mazzola, accreditato con la testa di serie n. 5, si è dimostrato ancora una volta un validissimo atleta dalla tecnica invidiabile, riuscendo a conquistare una medaglia di bronzo nel sing. 50/60.

Elena Rozanova per undici anni, dalla stagione 2010/2011, ha disputato campionati con le società siciliane. Dapprima con il T.T. Pace del Mela e, poi, fino alla stagione 2020/21, con l’Astra Valdina. Attualmente è tesserata con la Muraverese, ma continua ad allenare il settore giovanile dell’Astra; quindi non è strano che abbia accettato di buon grado l’invito di Carlo Larini (Pongistica Messina) per formare un doppio di tutto rispetto nella cat. 40/50 e conquistare un prezioso bronzo.

Pongistica Messina

Elena Rozanova e Carlo Larini bronzo nel doppio misto

Nei quarti, Larini e Rozanova hanno dovuto ricorrere a cinque parziali (14-16/8-11/11-7/11-5/11-6) per mettere a tacere le velleità di Francesco Baggio e Carmela Castro (A4 Verzuolo), rivelatisi ostici avversari. Nel penultimo turno hanno affrontato la coppia che si è aggiudicata il titolo, composta da Petrica e Viorica Nita e si sono arresi in tre parziali per 11-9/11-8/11-6: sconfitta che non ha di certo sminuito la conquista della terza piazza.

“Innanzitutto non smetterò di ringraziare la Pongistica Messina, con in testa il presidente Massimo Minutoli, che ci fa sentire come in una famiglia – sostiene Larini . Siamo un gruppo che pone i valori alla base di tutto e questo è importante anche per raggiungere significativi risultati sportivi. Ringrazio anche la società dell’Astra, in particolare Biagio Giunta, che mi permette di usufruire della loro palestra, in quanto non sempre ho l’opportunità di allenarmi a Messina. Il doppio è stato preparato all’ultimo momento, quasi per caso, visto che Elena doveva andare a Rimini per svolgere le funzioni di Giudice Arbitro. Considerando le qualità della mia compagna di doppio, le speranze di salire sul podio c’erano, ma le difficoltà si presentavano anche perché non sono un grande specialista. La prima medaglia l’avevo conquistata nel lontano 1982 nel campionato a squadre cat. “Ragazzi”; a distanza di 40 anni è arrivata questa fantastica medaglia di bronzo che dimostra come la passione per questo sport sia ancora tanta”. 

Carlo Larini

Il milazzese Carlo Larini in azione

Questi gli altri piazzamenti di rilievo – Quarti di finale: Michele Giardina (Lib. Zaccagnini) nel sing. 65/70; Roberto Garretto (Lib. Sturzo Caltagirone) nel sing. 75/80; Lorenzo Girone (Pongistica Messina) e Marcello Arcigli (Città di Siracusa) nel doppio m. 50/60; Maria Concetta Musumeci (Fiamma Mico Riposto) e Maria Russo (Sport Club Etna) nel doppio f. 50/60; ottavi di finale: Marcello Arcigli (Città di Siracusa) nel sing. 50/60; Pasquale Titone (Germaine Lecocq) nel sing. 60/65; Titone con Roberto Fundarò (Il Circolo Prato 2010) e Carlo Larini insieme a Massimiliano Sidoti (Pongistica Messina) nel doppio m. 50/60; sedicesimi di finale: Antonino La Torre (Sportenjoy) nel sing. 60/65.

Autori

+ posts
The following two tabs change content below.