Campo e il suo staff salutano la Jonica: “A un passo dal sogno, grazie a tutti”

JonicaLo staff tecnico uscente della Jonica (foto Giuseppe Zanghì)

L’ormai ex allenatore della Jonica Michele Campo, l’allenatore in seconda Fabio Renzo e il preparatore atletico Paolo D’Angelo hanno rivolto un saluto alla piazza di Santa Teresa di Riva, dopo l’interruzione del rapporto, al termine di una stagione coincisa con la vittoria dei playoff e l’eliminazione nella semifinale interregionale per mano del Martina, poi promosso in D. Di seguito il testo integrale.

Jonica

Ortiz effettua una rimessa laterale (foto Giuseppe Zanghì)

“La stagione più lunga, più affascinante, più intensa è ormai terminata. Rimarranno impresse nelle nostre menti e nei nostri cuori le immagini di gioia, calore, festa nei tantissimi successi ottenuti, non dimenticheremo mai gli spalti pieni di tifosi che intonano cori, non dimenticheremo mai il grande cuore della gente che ci ha fatto sentire apprezzati e importanti, non dimenticheremo mai un grande gruppo di Uomini che ci ha portato fino ad un passo dal sogno.

Vogliamo ringraziare tutti i nostri compagni di viaggio di questa splendida avventura: Grazie a tutti i giocatori che in questi mesi sono stati insieme a noi gli artefici di un miracolo sportivo, insperato, impensabile, audace, eroico, eccezionale, in una sola parola storico. Grazie ai tifosi che ci hanno seguito in casa ma soprattutto in trasferta, e grazie a tutte le famiglie che dall’Argentina non hanno mai smesso di incitarci.

Jonica

Tabares in azione contro il Martina (foto Giuseppe Zanghì)

Grazie a tutti i dirigenti, alla proprietà, allo staff medico-sanitario, al magazziniere, ai sostenitori ed ai simpatizzanti senza i quali non sarebbe stato possibile portare avanti il progetto con professionalità. Grazie a tutto il gruppo stampa guidato dal nostro amico Massimo Ferraro per averci supportato in tutto e per tutto Grazie anche a chi ci ha voluto meno bene, nella vita non si finisce mai di imparare… e… grazie infine…. a chi ha sempre creduto in noi, dimostrando che attraverso il lavoro, l’impegno, la passione e le competenze si può essere professionisti anche nei dilettanti.

Adesso è il momento dei saluti, dopo attenta e approfondita riflessione il nostro percorso con la Jonica si interrompe qui. Decisione difficile, sofferta e indipendente da qualsiasi impegno lavorativo, ma nel calcio spesso si fanno scelte diverse. Alla squadra auguriamo un futuro ricco di soddisfazioni sportive che tutto il comprensorio della Riviera Jonica merita. Un caloroso abbraccio”.

Autori

+ posts