Camaro, sconfitta che brucia: un autogol condanna i neroverdi

CamaroAmarezza Camaro

La sfortunata deviazione di Mannino condanna alla sconfitta la squadra di Lucà al termine di una gara avara di emozioni.

Giornata da dimenticare per il Camaro, sconfitto 1-0 al “Regionale” di Giarre e punito da un beffardo autogol di Mannino al 22’ della ripresa. Un episodio determinante nell’economia di un incontro che ha offerto pochissime occasioni da gol. Nel primo tempo è il Giarre a tenere più a lungo in mano il controllo della gara ma senza mai rendersi realmente pericoloso innanzitutto area avversaria. Il Camaro ci prova invece in avvio con Petrullo e nel finale di frazione con Falcone. Nella ripresa Mannino si supera all’8’ sul tocco involontario di Cammaroto ma è sfortunato protagonista al 22’, quando il pallone gli sbatte addosso sugli sviluppi di un corner e termina in rete. A questo punto il Camaro prova a reagire e costruisce una buona occasione poco dopo con De Marco ma al 32’ resta in dieci per il secondo giallo rimediato da Pantano. Anche con l’uomo in meno la squadra di Lucà ci prova nel finale ma non trova il guizzo vincente ed è costretta a subire l’amara sconfitta. Nel prossimo weekend si torna al “Despar Stadium” per l’impegnativo confronto interno con il Paternó.

Camaro

Mannino, portiere del Camaro (foto Familiari)

La cronaca – Camaro in campo con il 3-5-2 al “Regionale” di Giarre: in porta c’è Mannino, terzetto difensivo composto da Morabito, Cammaroto e Munafò, sulle corsie esterne Ginagò e Mondello, in mezzo al campo Falcone, Assenzio e Pantano, in avanti il tandem CostaPetrullo. In panchina si rivede dopo quasi un mese di assenza il capitano Alberto Cappello.

Si parte e il Camaro impiega trenta secondi per affacciarsi in area avversaria: Ginagò spinge a destra e crossa al centro, Petrullo taglia sul primo palo ma viene disturbato da un avversario al momento della deviazione sotto porta e il portiere Colonna può far suo il pallone. Il primo tentativo del Giarre si registra invece al 10’ ma il tiro da fuori di Nicolosi è largo. Stessa sorte per il destro violento ma impreciso di Aleo al quarto d’ora. I padroni di casa giocano meglio nella prima parte di gara ma il Camaro riesce a limitare le sortite avversarie e rischia poco. Al 39’ la squadra di Lucà torna a scuotersi: cross di Ginagò da destra, Petrullo sfiora di testa, la sfera arriva al limite e Falcone calcia di prima intenzione senza riuscire però ad imprimere la giusta potenza e Colonna può bloccare. Gli ospiti chiudono in avanti e al 45’ Mondello chiama Colonna all’intervento direttamente da calcio d’angolo. Si va al riposo con il punteggio ancora fermo sullo 0-0.

Novità alla ripresa del gioco con Lucà che effettua il suo primo cambio inserendo il classe 2001 Giovanni De Marco al posto di Costa. Il primo pericolo del secondo tempo arriva all’8’: punizione da sinistra di Fabio Arena, Cammaroto devia male a centro area e chiama Mannino all’intervento salva risultato. Sul corner che segue Mannino ancora reattivo sul pallone calciato direttamente verso la porta da Nicolosi. Al 9’ secondo cambio neroverde: Paludetti rimpiazza Petrullo. Al 13’ gol annullato al Giarre: Arena lancia sulla sinistra Aleo, che mette in mezzo per il colpo di testa vincente di Nicolosi ma è in offside al momento del cross. Altre due sostituzioni nel Camaro al 17’: torna in campo il capitano Cappello che sostituisce Ginagò, mentre Giovanni Arena prende il posto di Falcone. Al 22’ arriva in maniera a dir poco rocambolesca il vantaggio del Giarre: corner da destra (contestato dagli ospiti) di Ambra, Mannino sembra abbrancare il pallone ma, forse sbilanciato da un avversario, la sfera gli sbatte addosso beffardamente e termina in rete la propria corsa. Il Camaro prova a reagire subito e al 23’ Mondello manda in area su punizione ma Cappello riesce solo a sfiorare la sfera. Più pericoloso De Marco al 28’: Assenzio dal limite accompagna il pallone di petto consentendo al classe 2001 di calciare da buona posizione ma il suo sinistro di prima intenzione termina alto. Al 32’ si complicano ulteriormente le cose per i neroverdi: Pantano perde palla in zona d’attacco e commette fallo sull’avversario, l’arbitro estrae un severissimo secondo giallo ai suoi danni e il Camaro resta in dieci uomini. Nonostante l’inferiorità numerica, gli ospiti costruiscono una buona chance al 37’: Paludetti imbecca Munafò che calcia da buona posizione ma il suo tiro è centrale e Colonna può intervenire senza affanni. Poco dopo Lucà completa i cambi inserendo D’Amico per Assenzio. Altra occasione per il Camaro al 43’: Mondello su punizione laterale tocca fuori per Morabito, botta violenta di prima ma palla a lato. Le ultime speranze neroverdi si infrangono al 49’, quando Cammaroto calcia altissimo da fuori. Tanta amarezza per la sconfitta e per le due modalità a fine gara. Il Camaro interrompe una striscia positiva di sei risultati utili consecutivi e resta a quota 12 punti in classifica. Nel prossimo turno match interno contro il Paternó.

Cappello

Capitan Cappello

Il tabellino

Eccellenza, girone B – 6ª giornata
“Despar Stadium” di Bisconte – Messina, domenica 14 ottobre 2018
Giarre – Camaro 1-0
Marcatori: 22′ pt autogol Mannino (G).
Giarre: Colonna, Curcuruto, Aidala (1′ st Magrì), F. Arena, Filistad, D’Arrigo, Marrone, Ambra, Aleo (44′ st Tribulato), Tomarchio (38′ st Spampinato), Nicolosi (17′ st Frittitta). In panchina: Montaperto, Pesce, Florio, Nirelli, Palma. Allenatore: Marco Coppa.
Camaro: Mannino, Ginagò (17′ st Cappello), Mondello, Morabito, Cammaroto, Munafò, Pantano, Falcone (17′ st G. Arena), Costa (1′ st Gio. De Marco), Assenzio (40′ st D’Amico), Petrullo (9′ st Paludetti). In panchina: Sanneh, Spoto, De Luca, Calogero. Allenatore: Michele Lucà.
Arbitro: Gabriele Pette della sezione di Bologna.
Assistenti: Arturo Artellini e Giuseppe Saracino della sezione di Ragusa.
Ammoniti: 26′ pt Pantano (C), 42′ pt Aidala (G), 23′ st Mannino (C).
Espulsi: 32′ st Pantano (C) per doppia ammonizione.
Recupero: 0′ pt, 5′ st.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti