Buona la prima nei play out per il Mondo Giovane

Il Mondo Giovane

Debutto vincente nei play out salvezza per la formazione maschile del Mondo Giovane. Tra le mura casalinghe della Palestra Nuova della Scuola Media “Giorgio La Pira”, il Mondo Giovane batte in tre set la Dike Pallavolo Modica e aggiunge subito tre punti “preziosi” alla classifica del mini girone a quattro che comprende anche Bruno Euronics Volleyschool e Volley Club Siracusa. I biancoazzurri hanno mantenuto ben alto il livello di concentrazione sin dalle fasi di approccio all’incontro andando ad imporre il proprio gioco con una certa sicurezza. Modica, nonostante venisse da una prima fase di stagione conclusa con due soli punti in carniere, ha profuso in campo massimo impegno per contrastare un avversario quanto mai ben motivato a conquistare la posta in palio. Ma contro il Mondo Giovane visto all’opera sabato vi erano ben poche chance di potere uscire dal taraflex con qualcosa in più degli applausi di fine gara: nonostante la compagine di casa sia costretta da qualche tempo a fare i conti con una infermeria che non accenna a svuotarsi. Agli elementi già noti, fermi ai box per problemi fisici, si è andato ad aggiungere all’ultimo momento pure Massimiliano Attinà, costretto a saltare l’incontro per un infortunio.

Una fase del match tra Mondo Giovane e Modica

Una fase del match tra Mondo Giovane e Modica

Una partenza secca da parte del Mondo Giovane nel primo set lascia subito intuire quello che sarà il filo conduttore del match. Sul servizio di Michele Billè, il team di mister Pappalardo costruisce un parziale di 7 a 0 che poi andrà a mantenere con una certa disinvoltura nel corso della frazione (13-6). Giglio smista bene il gioco coinvolgendo a turno tutti i terminali offensivi della squadra, da Triolo a Malcaus, Allegra, lo stesso Billè, che non tradiscono le attese. Modica ha delle fiammate di orgoglio che lo portano a recuperare parte del ritardo (17-13). Il sestetto ibleo arriva a due punti dall’aggancio ma quando il Mondo Giovane torna ad alzare i ritmi di gioco con dei piccoli strappi, le distanze tra le due compagini tornano ad allargarsi. Alla fine capitan Giglio e soci mettono le mani senza particolari patemi sul set d’apertura con un eloquente 25 a 18. Il copione si ripete anche nel parziale successivo con i padroni di casa che scappano subito via (9-3) e conservano il margine di cinque-sei punti per tutto il set. La reazione di Modica è generosa ma poco concreta: l’infortunio occorso a Malcaus nella fase centrale del set non incide sull’equilibrio tattico raggiunto dalla squadra biancoazzurra che si aggiudica per 25-19 anche il secondo.

Il derby tra Mondo Giovane e Zanclon

Il derby tra Mondo Giovane e Zanclon

Modica prova a rialzare la testa in avvio del terzo set ma il Mondo Giovane non perde lucidità, difende con intensità e riesce a riproporsi in attacco con altrettanta continuità abbinata a precisione. L’equilibrio iniziale permane fino al +2 targato Mondo Giovane del 5 a 3: poi i padroni di casa confezionano il primo vero allungo con un break di 5 a 1 che li proietta sul +6 (10-4). Un margine che la squadra del tecnico Saro Pappalardo mantiene inalterato anche al bivio di metà frazione (15-10 firmato da un attacco potente di Triolo). L’inerzia del gioco resta in mano al Mondo Giovane che contiene senza particolari patemi i tentativi di rientro avversari: proseguono anche le rotazioni dalla panchina, con il debutto assoluto in serie D di Graziano Antonuccio, uno dei tanti giovani elementi che si sono fatti le ossa con la formazione di 1^ divisione e sui quali il sodalizio cittadino nutre grande considerazione in prospettiva futura. L’incontro si conclude con il punteggio di 25 a 22 per il Mondo Giovane che tra gli applausi dei propri tifosi coglie una vittoria importante per iniziare i play out salvezza con il piglio giusto.

Commenta su Facebook

commenti