Bucolo: “Soddisfatti dalla prestazione. Nei primi 45′ ci è stato negato un rigore”

Saro Bucolo salterà per squalifica il primo impegno del 2015: si profila l'esordio immediato per il neo-acquisto Ciciretti

A presentarsi in sala stampa dopo la sconfitta uno dei migliori in campo. Ad analizzare con i cronisti la partita è stato infatti il centrocampista del Messina Rosario Bucolo, soddisfatto della prova della sua squadra e dispiaciuto per il risultato finale: “Andiamo via da Salerno contenti per la prestazione offerta. Analizzando la gara possiamo affermare senza timore di smentita che le occasioni migliori le abbiamo costruite noi. Ha inciso anche la direzione dell’arbitro, credo che nel primo tempo ci fosse un calcio di rigore evidente in nostro favore”.

La carica agonistica e la soddisfazione di capitan Bucolo dopo la vittoria di Reggio Calabria (foto Paolo Furrer)

La carica agonistica e la soddisfazione di capitan Bucolo dopo la vittoria di Reggio Calabria (foto Paolo Furrer)

Al nostro corrispondente Gaetano Ferraiuolo, Bucolo ha ribadito che “il Messina sta crescendo settimana dopo settimana. La sconfitta ci può stare perché abbiamo affrontato una Salernitana competitiva e brava sia in ampiezza, sia in profondità. Alla fine, però, hanno segnato soltanto su calcio di rigore: è stato l’episodio che ha deciso la partita”.

In settimana il patron Lo Monaco è tornato a paventare un possibile disimpegno per via degli insufficienti introiti. Problematiche che Bucolo preferisce non affrontare, sostenendo che “sono cose che non ci riguardano, io mi fido del mio presidente e sino a questo momento la società non ci ha fatto mancare niente. Tocca a noi dare il massimo in campo per regalare soddisfazioni alla proprietà”.

Inevitabile infine una battuta sull’importanza della Coppa Italia e sugli spalti semivuoti dell’Arechi: “Non credo che questa manifestazione sia inutile: ci ha permesso di acquisire maggiore autostima e siamo soddisfatti. Mi aspettavo una cornice di pubblico diversa, venerdì scorso per Salernitana-Lecce lo stadio era pieno, ma ci può stare che la gente sia più attratta dal campionato”.

Commenta su Facebook

commenti