Bruno: “Una delusione non proseguire con il Villafranca. Adesso aspetto l’occasione giusta”

Il capitano Bruno premiato

Le quattro stagioni con il Villafranca Beach Soccer sono state davvero esaltanti, specie per chi le ha vissute difendendo i colori della squadra del cuore. Un campionato di B e tre in massima serie, apice lo splendido doppio terzo posto centrato in A ed in Coppa Italia nel 2016.

La rovesciata vincente di Bruno contro la Catanese

Dopo la mancata iscrizione del club tirrenico alla Serie A edizione 2017, complici il disinteresse di istituzioni locali e sponsor, nonostante i grandi sforzi profusi dalla società per cercare di mantenere la squadra ad alti livelli, il capitano storico Francesco Bruno prova a guardare avanti: “E’ per me una grande delusione non poter proseguire con il Villafranca dopo i risultati ottenuti. Purtroppo ci sono state tante difficoltà che hanno impedito alla società di continuare nel percorso intrapreso. In ottica futura penso che nel nostro territorio, magari attraverso qualche stage, bisognerà cercare di far avvicinare i ragazzi a questo sport che è bellissimo ma ha poca visibilità”.

Due reti nella stagione 2015, sei in quella successiva per l’esterno classe 1986, nato e cresciuto a Villafranca Tirrena. Il beach soccer è comunque nel futuro di Bruno che sta aspettando l’occasione giusta per ripartire: “Amo questo sport e lo preferisco ad ogni altra disciplina. In questo periodo ho avuto delle proposte, anche da squadre italiane molto importanti. Mi piacerebbe continuare, in quanto sarebbe stimolante affrontare ancora il campionato di Serie A. Giocare di nuovo le finali, dopo l’avventura a Riccione nella scorsa estate con il Villafranca, sarebbe bellissimo. Al momento – prosegue Bruno – sto aspettando e valuto anche una possibilità dall’estero, perché è un’altra esperienza che vorrei vivere. La mia speranza più grande, però, è che il Villafranca si rialzi e in futuro possa ritornare ai livelli che avevamo raggiunto”.

Bruno in azione in Villafranca-Pisa

Infine il suo personale in bocca al lupo all’Italia per i Mondiali al via in Bahamas: “Spero che la Nazionale azzurra possa andare il più avanti possibile nella competizione. Faccio il tifo per i ragazzi e per il ct Agostini, ai quali rivolgo un grosso in bocca al lupo. Al Mondiale saranno inoltre impegnati tanti amici che rappresentano altre nazioni, come il tahitiano Taiarui, cui sono molto legato, e il gruppo degli svizzeri, con Ott, Stankovic e Schirinzi”.

 

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti