Bolzan: "Con l’Arzanese ci servono assolutamente i tre punti"

Dopo i due pareggi iniziali il difensore guarda al match con i campani:“Da una parte li troveremo arrabbiati per la sconfitta con il Poggibonsi, dall’altra il pesante ko avrà fatto perdere loro delle certezze e di questo dovremo approfittarne. Abbiamo assolutamente bisogno del successo che metterebbe tutto a posto”. Giovedì amichevole contro il Messina Sud a Santa Margherita.

La caccia al primo successo del campionato riprenderà domenica con la sfida casalinga contro l’Arzanese. I due pareggi iniziali non hanno intaccato il morale del Messina, alle prese oggi con una doppia seduta, mattina in palestra al San Filippo e pomeriggio dedicato al lavoro tecnico-tattico. Giovedì, alle 15, presso il campo di Santa Margherita, è prevista un’amichevole contro la formazione del Messina Sud.

La striscia positiva che dura ormai dal dicembre 2012 è stata comunque allungata grazie all’1-1 di Santa Croce sull’Arno, ma i giallorossi sanno di dover migliorare sia sotto il profilo della condizione fisica che per quanto concerne gli equilibri. Il difensore Riccardo Bolzan ha analizzato così i primi 180’ del torneo: “Il bicchiere è comunque da ritenersi mezzo pieno, non sono stati degli incontri che avremmo meritato di vincere. Dunque non facciamo drammi per questi due pareggi e guardiamo alla prossima sfida con l’Arzanese. Con un successo domenica la classifica ci sorriderebbe, non sarebbero molte a mio avviso le squadre a quel punto a starci davanti”.

“Le gare con Ischia e Tuttocuoio – ha proseguito Bolzan – ci sono servite però per comprendere che tipo di campionato sarà. Tutte fanno pochi calcoli e regna un grande equilibrio nel girone. Non siamo riusciti ad esprimerci come volevamo. Eravamo passati in vantaggio, ma abbiamo tenuto nella ripresa un atteggiamento troppo passivo, giocando poco la palla e consentendo loro di pareggiare”.
Con Chiaria risolutore nella sfida di Coppa contro il Catanzaro e a segno nella prima gara esterna di campionato in Toscana, il Messina conta adesso di avere presto al top i vari Corona, Lasagna e Gherardi. “Siamo stati finora un po’ Chiaria-dipendenti, ma attendiamo che gli altri attaccanti possano acquisire una migliore condizione fisica. Sicuramente abbiamo tante frecce importanti nel nostro arco. Le defezioni, comunque, non si sono sentite, in quanto disponiamo di una rosa ampia per sopperire a qualunque tipo di assenza. E’ giusto che sia così se si vuole disputare un campionato di vertice. Io sono felice di aver trovato subito una certa continuità e spero di poter crescere ulteriormente da tutti i punti di vista”.
Domenica il match con l’Arzanese, travolta a domicilio dal Poggibonsi (1-4) nel secondo turno. L’appuntamento con la prima vittoria non può più essere rimandato. “Da una parte li troveremo arrabbiati per la sconfitta, dall’altra il pesante ko avrà fatto perdere loro delle certezze e di questo dovremo approfittarne. Abbiamo assolutamente bisogno dei tre punti che metterebbero tutto a posto e ci consentirebbero di valutare ancor più positivamente i due pareggi iniziali. Confidiamo nell’effetto San Filippo, i nostri tifosi sono importantissimi. Il pubblico ci ha già trascinato contro l’Ischia specie nella fase in cui abbiamo attaccato con una certa intensità”.
The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti