Biagioni: “Il Messina va a Bari per giocarsela, non siamo carne da macello”

Oberdan BiagioniIl tecnico del Messina Oberdan Biagioni (foto Nino La Macchia)

“Sin dalla ripresa degli allenamenti abbiamo lavorato per mettere benzina nelle gambe, per arrivare bene alla partita di Bari, dove vogliamo offrire una prestazione importante e cercare di fare risultato”. Il tecnico dell’Acr Messina Oberdan Biagioni ha analizzato ai microfoni del sito ufficiale del club i temi della prima partita del 2019, al termine dell’allenamento tenutosi nel pomeriggio di venerdì al “Franco Scoglio”, prima della rifinitura e della partenza per la Puglia previste per sabato mattina.

“Sarà una partita difficile ma cercheremo di andare in campo liberi mentalmente per cercare una grande prestazione. Di fronte avremo la formazione più forte del campionato. Una squadra importante, basta leggere i nomi dei calciatori, sono i primi e sono i più bravi”, ha rimarcato l’ex allenatore del Potenza.

Jans Janse

L’olandese Jans Janse (foto Nino La Macchia)

Nel gruppo si respira un’aria positiva. “In partite come queste le motivazioni arrivano da sole, già solo per la cornice di pubblico importante in cui si giocherà. Spero che la reazione della squadra sia ottima perché andiamo lì per fare la partita, non ci consideriamo carne da macello”.

Biagioni ha potuto lavorare con la squadra per una settimana intera dopo il tour de force prenatalizio e adesso dovrà affrontare tre gare in otto giorni, dal momento che mercoledì è in programma la trasferta di Picerno, valida per gli ottavi di finale di Coppa Italia mentre la domenica successiva sarà di scena in riva allo Stretto l’Igea Virtus. 

Sambinha

Uno stacco dell’imponente Sambinha (foto Nino La Macchia)

“Anche a novembre e dicembre abbiamo giocato ogni tre giorni – ricorda il tecnico romano -. Quindi abbiamo avuto tre giorni di pausa e finalmente per la prima volta mezza settimana in cui abbiamo potuto lavorare insieme. Superiamo la partita di Coppa e confidiamo di lavorare più di una settimana continuativa per registrare anche alcune situazioni tattiche”.

E a proposito di situazioni tattiche, Biagioni afferma che “la squadra ha trovato un equilibrio con l’assetto tattico delle ultime partite, ma possiamo cambiare anche in corsa. I moduli contano sino ad un certo punto, è importante vincere i duelli individuali”.

Alessio Amadio

Il centrocampista Alessio Amadio pressato da un avversario (foto Nino La Macchia)

Un aspetto da non sottovalutare quando affronti la capolista. “Loro hanno sicurezza e qualità. Noi arriviamo pronti, abbiamo trovato la sostanza nelle ultime cinque partite, in cui abbiamo subito solo un gol. Dobbiamo mantenere quell’equilibrio e dare continuità all’ultimo mese perché se non subisci gol, non perdi. Serve una partita sopra la media, da parte di tutti”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti