Barcellona non sbaglia un colpo ed accede alla finale del trofeo Sant’Ambrogio

Semifinale senza storia nella manifestazione reggina disputata al Centro Viola vinta dalla Sigma con trenta punti di scarto. I ragazzi di coach Perdichizzi scendono in campo con la giusta intensità difensiva e trovano con facilità le manovre d’attacco. In evidenza oltre al solito Young (21 punti), anche Collins (18) e Filloy (15). In serata attesa finale contro l’Orlandina che ha superato Matera.
Il riscaldamento della Sigma Barcellona
La Sigma Barcellona sconfigge la Viola Reggio Calabria con il punteggio di 54-85 nel primo incontro del 41° trofeo Sant’Ambrogio.
Primo quarto a senso unico, con i giallorossi che prendono subito le distanze, guidati da un devastante Alex Young (autore di 9 punti). Sin dalle prime battute si è rivelata una partita dai ritmi elevati, il primo periodo si è concluso sull’11-22.
Al ritorno in campo, per l’ultima frazione del primo tempo, i padroni di casa hanno provato a rientrare in partita ma Barcellona non si è fatta cogliere impreparata, rispondendo con, le triple e le giocate di Filloy e Toppo. Per la Viola, sono stati fondamentali i numeri degli americani Kirkland e Bell. Il punteggio dopo venti minuti di gara è di 28-40 (top scorer Filloy 13 punti, Young 9).
Si torna in campo dopo l’intervallo lungo, i ruoli delle squadre restano invariati e i ragazzi di coach Perdichizzi ne approfittano per allungare il margine a 23 punti. Dopo 30 minuti di gara il tabellone recita 41-64.
Nell’ultimo quarto Barcellona ha convinto molto in difesa, obbligando gli avversari più volte a giocare le azioni al limite dei 24 secondi. Young e compagni hanno deliziato il pubblico (circa 500 spettatori), con giocate spettacolari. I padroni di casa hanno comunque lottato fino alla fine, dimostrando di essere un bel gruppo per il campionato di Legadue Silver con gli americani che si sono messi in evidenza. Il match termina con il punteggio di 54-85.
La Sigma Barcellona andrà in scena nella finale, questa sera alle ore 21, contro la vincente di Bawer Matera – Upea Capo d’Orlando.
Soddisfatto, nel post-gara, il coach Giovanni Perdichizzi per il risultato ottenuto: “Grazie anche a questi test, la squadra cresce giorno dopo giorno. Rispetto alle altre partite, oggi ho visto dei miglioramenti nella fase offensiva, un’elevata intensità difensiva che ha costretto più volte la Viola(buona squadra, composta da un bel gruppo di Italiani ma soprattutto da due grandi americani), a giocare al limite dei 24 secondi le azioni offensive. Queste gare servono per capire che la nostra mentalità e il nostro atteggiamento sono sulla strada giusta per poter fare bene.”
Viola Reggio Calabria – Sigma Basket Barcellona 54-85
Parziali: 11-22; 28-40; 41-64; 54-85
Viola Reggio Calabria: Bell 18, Azzaro 2, Caprari 7, Lupstor, Fabi 2, Sabatino1, Viglianisi, Sorrentino 6, Pandolfi n.e., Ammanato 5, Kirkland 9 , Spera 4. Coach Francesco Ponticello
 Sigma Basket Barcellona: Young 21, Dispinzeri, Toppo 11, Maresca 4, Natali 8, Collins 18, Filloy 15, De Leo n.e. , Iurato, Pinton, Fantoni 8. Coach Giovanni Perdichizzi
Un time out di Giovanni Perdichizzi

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com