Barcellona, Grilli: “Se i tifosi resteranno vicini, noi saremo forti e sicuri”

Daniele Grilli (Barcellona) foto Caracciolo

E’ stato il mattatore dell’incontro di Catanzaro. Daniele Grilli si gode il suo magic moment, ma non perde di vista quella filosofia del lavoro che conosce fin troppo bene. Arrivato lo scorso anno a Barcellona Pozzo di Gotto, è subito entrato negli ingranaggi e nella filosofia della società di Via Milite Ignoto.

Di fronte ai complimenti, diventa schivo ed esalta i suoi compagni e la prestazione del collettivo. “La vittoria di Catanzaro – afferma Grilli – è frutto del lavoro che ogni giorno facciamo in palestra e sul campo. Spero che di queste vittorie ne arrivino sempre di più. Ringrazio i miei compagni per avermi messo in condizione di fare una bella prestazione personale. Ma non guardo il tabellino personale. A me interessa ciò che è utile alla squadra. Al di là delle differenze oggettive del roster, dovute alle nuove regole, credo che non ci siano differenze rispetto allo scorso anno perché siamo un gruppo unito e affiatato che marcia nella stessa direzione. Questo non parte solo da noi, ma anche dalla Società che rende possibile tutto ciò”.

L’Mvp Daniele Grilli (foto Caracciolo)

Adesso il Basket Barcellona è atteso da un trittico di partite impegnative. “Da domenica prossima – prosegue Grilli – inizia una serie di partite molto dure che potranno dirci qualcosa sul nostro ruolo in questo campionato. Affronteremo Scauri in casa e le trasferte di Roma contro la Luiss e Cassino. Ragioniamo una partita alla volta e pensiamo a Scauri che è una squadra giovane con tre senior di valore. Non a caso, ha sconfitto la quotatissima Palestrina due settimane fa. Noi, come sempre, metteremo tutto in campo per vincere. E poi giochiamo in casa e in casa nostra non dovrà passare nessuno”.

Infine una dichiarazione d’affetto e un appello al pubblico barcellonese. “Adoro e amo questo sport per il calore dei tifosi. Sono felice e carico quando loro sono orgogliosi di noi. Se i tifosi ci sono vicini in casa, fuori casa noi giochiamo più sicuri e cercheremo di regalargli maggiori soddisfazioni. Dal nostro pubblico mi aspetto calore, tifo e supporto nei momenti belli, ma anche in quelli meno belli perché di difficoltà ce ne saranno. Il mio sogno è quello di vedere il nostro palazzetto stracolmo già a partire da domenica”.

Commenta su Facebook

commenti