Atleti messinesi in evidenza ai Campionati Europei di Karate Kyokushinkai

La Nazionale italiana di Karate Kyokushinkai, guidata da Shihan Tsutomu Wakiuchi, torna dai Campionati Europei – disputati il 17 e 18 maggio a Varna in Bulgaria – con due trofei e la certezza di poter schierare a livello internazionale atleti competitivi in tutte le categorie.

A salire sul podio i messinesi Michel Brigandì e Mery Magazzù, entrambi già premiati nei precedenti tornei continentali. Brigandì ha ottenuto il terzo posto nella competizione dedicata ai kata, confermandosi ai vertici europei nella sua categoria dopo le affermazioni degli anni scorsi in Serbia – primo nel 2012 – ed i terzi posti nei katà e nei kumitè conquistati in Polonia nel 2013.

Mery Magazzù

Mery Magazzù

Mary Magazzù ha ottenuto invece il secondo posto nei kumitè, dopo aver già collezionato un podio come seconda classificata in Serbia nel 2012. I Campionati Europei di Bulgaria, che hanno visto la partecipazione di oltre 400 atleti provenienti da 23 nazioni, hanno dunque messo in evidenza la preparazione della scuola Italiana che a Messina ha la sua sede centrale.

Del team azzurro guidato da Shihan Wakiuchi hanno fatto parte gli atleti Mirko Tripodo, Nicolò Scaletti, Joseph Sturiale, Rosaria Riggi, Ester e Simona Quaranta, Adriano Tripoli, Gianluca Di Benedetto, Giovanni Mirasole, Giuseppe Mancuso, tutti autori di buone prestazioni. I coach, che con la loro esperienza hanno guidato gli atleti, sono stati Salvatore Crucillà, Vincenzo Riparare, Michele Runci, Luigi Passamonte, Maurizio Romeo, Massimiliano Tenebra. L’Italia ha inoltre partecipato al torneo con una importante delegazione di arbitri: Carmelo La Rosa, Giuseppe Mrchiafava, Roberto Calà, Antonio Mancuso e Vincenzo De Marco.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti