Assegnate altre fasce del concorso “Una Ragazza per il Cinema”

Una Ragazza per il CinemaUna Ragazza per il Cinema

La kermesse “Una Ragazza per il Cinema” ha assgnato altre fasce, sei titoli decretati dagli sponsor e tre borse di studio. In particolare la siciliana Silvia Torrisi ha indossato la fascia moda, mentre la lombardo-ucraina Svitlana Sudenko è stata proclamata Ragazza Fotogenia.

una ragazza per il cinema

La sfilata delle ragazze

Al concorso, giunto alla XXVIII e promosso dai patron Antonio Lo Presti e Daniela Eramo, hanno preso parte ben 102 aspiranti reginette di bellezza, che hanno animato piazza Università, “cuore” barocco di Catania. La catanese Silvia Torrisi (è originaria di Aci Sant’Antonio, comune dell’hinterland), 16 anni, un metro ed ottanta di altezza, capelli biondo-castani ed occhi castani, è stata proclamata Ragazza Moda, forse la seconda fascia più ambita di questa edizione del concorso. Proviene invece dalla lontana Ucraina, sebbene sia residente da 5 anni a Milano, la nuova Ragazza Fotogenia, che risponde al nome di Svitlana Sudenko, 21 anni, 1,75 metri di altezza, capelli scuri, occhi azzurri. Altre sei fasce sono state attribuite dai numerosi sponsor istituzionali ad altrettante miss.

una ragazza per il cinema

Le borse di studio assegnate con sul palco anche Garrison, Eramo e Lo Presti

La piemontese Alessia De Bandi, 18 anni, 1,65 metri di altezza, è stata prescelta dalla maison Gil Cagnè per future collaborazioni nel campo della moda e dell’estetica, Sofia Ghelfo, diciottenne in rappresentanza del Lazio, ha indossato la fascia di Ragazza Centro Messeguè, mentre la catanese Lorena Cosentino, 21 anni, un metro e settantadue di altezza, è la nuova Ragazza Kea.

una ragazza per il cinema

La sfilata Guess

Ancora, la russa naturalizzata campana Maria Pogrebniak, 17 anni, 1,75 metri di altezza, ha ricevuto la fascia di Ragazza Blu Ice. Si torna in Sicilia con la gelese Maria Teresa Corso, 18 anni, 1,78 metri di altezza, la quale ha conquistato i favori della maison Jean Klebert, nonché con la quindicenne Nicol Angelozzi, di Catania, individuata per rappresentare le proprie origini con la fascia Ragazza Città di Catania.

una ragazza per il cinema

Pupi Avati sul palco

Idealmente sono state altresì chiamate sul podio del concorso di bellezza le seconde classificate nell’ambito Moda e Fotogenia, rispettivamente la piemontese Rebecca Bonello, 16 anni, 1,84 metri di altezza ed la siciliana (è di San Cataldo) Noemi Savitteri, 18 anni, alta un metro e settanta centimetri. Il regista e produttore cinematografico bolognese Pupi Avati, presidente di giuria, ha inoltre voluto offrire una borsa di studio cinematografica a tre ragazze ritenute meritevoli del riconoscimento.

una ragazza per il cinema

Valentina Cerutti

Il tutto su proposta e con la collaborazione del suo allievo, l’attore Massimiliano Cardia, che gestisce a Roma la Cinematography school, conosciuta anche come Studio Cinema. Hanno beneficiato del premio la siciliana (originaria di Ribera, provincia di Agrigento) Ylenia Piazza, la veneta di Albignasego (PD) Beatrice Bussanich e l’altra siciliana, questa volta nata a Messina, Maria Francesca Nunziata.

 

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva