ASD Handball Messina, buona la prima contro San Cataldo (25-15)

Ottima prestazione della squadra di Tommaso D’Arrigo, che di fronte al calore del pubblico amico liquida la pratica S. Cataldo grazie a una prova molto convincente. In campo si fa sentire l’esperienza e la classe dei veterani Carubia, Minissale e Abbate, veri e propri trascinatori nei momenti topici del confronto, ma è tutto il sistema di gioco dell’Handball Messina che funziona alla perfezione.

Massimo Duca

Massimo Duca

Risultato mai in discussione, con gli ospiti in vantaggio soltanto una volta in avvio di partita (1-2). Decisiva la fase difensiva, grazie anche all’ottima vena dell’estremo difensore De Francesco, veloci le ripartenze, grande precisione al tiro. Si spiega così un match che, dopo il temporaneo 3-3 raggiunto dal setto nisseno, si è subito incanalato sul binario giusto per la formazione del presidente Vincenzo Marino. A 10’ dalla fine del primo parziale il rigore di Costarella porta il risultato sul 9-3 e successivamente ci penseranno cinque marcature consecutive di Duca a mandare tutti negli spogliatoi sul parziale di 14-6.

Nella seconda frazione di gioco la musica non cambia, nonostante Massimo Giunta, miglior marcatore dell’incontro con dieci reti, provi in ogni modo a tenere in partita il S.Cataldo. Handball Messina a + 10 al 3’ grazie al rigore di Costarella (16-6), poi ci pensano gli ospiti a complicarsi la vita con la momentanea inferiorità per l’espulsione di Lo Manto. Massimo vantaggio intorno al 20’ con l’ennesima rete di Costarella, miglior marcatore peloritano con 8 reti, con il punteggio che va sul 22-11. Coach D’Arrigo ne approfitta per far ruotare tutti i giocatori a disposizione, dando fiducia e minutaggio ai ragazzi più giovani. Prima del fischio finale entra nel tabellino dei marcatori anche Enrico De Salvo (24-14), mentre tocca a Zaia chiudere le ostilità con il punto del 25-15.

Francesco Costarella

Francesco Costarella

A fine gara grande soddisfazione nelle parole di Tommaso D’Arrigo, orgoglioso per la prova offerta in campo dalla propria squadra: “Non posso che dire grazie ai ragazzi per quello che hanno fatto vedere in campo. Ottima la fase difensiva, siamo stati molto concentrati e quando difendi bene sei già a metà dell’opera. Ovviamente devo elogiare i miei anche per come abbiamo giocato in attacco, sfruttando a dovere le tante occasioni che siamo riusciti a costruire davanti la porta del S. Cataldo. La soddisfazione è ancor maggiore perché, al di là della vittoria e della buona pallamano prodotta, sono riuscito a far ruotare tutti i ragazzi, anche i più giovani. Risultato mai in discussione e già sul finire del primo tempo siamo riusciti a mettere l’ipoteca sul successo finale. Adesso non resta che festeggiare per la vittoria e poi lunedì di nuovo in campo per preparare la prossima gara. Il campionato è lungo e siamo soltanto all’inizio di questa nuova avventura”.

The following two tabs change content below.
Lillo Guglielmo

Lillo Guglielmo

Plurilaureato, giornalista per passione, docente di matematica e dottore commercialista di professione. In una parola: poliedrico.

Commenta su Facebook

commenti