Aperte “le vetrine dell’arte contemporanea” nella sede del museo dello Stretto

arteLe vetrine dell’arte contemporanea a Messina tra artisti locali, nazionali e internazionali

Fino al 27 novembre, nella sede del comitato “Casa – Museo dello Stretto” di via Felice Bisazza n. 65, sarà possibile visitare la collezione d’arte contemporanea collettiva di Giuseppe Maggio, che punta a tutelare, conservare e valorizzare il patrimonio artistico-culturale. L’iniziativa, patrocinata dall’Amministrazione comunale, ha per titolo “Le vetrine dell’arte contemporanea a Messina tra artisti locali, nazionali e internazionali”, coniato da Antonio Cogode, rappresentante del Comitato promotore. Saranno esposte le opere degli artisti locali, messinesi e della provincia, in simbiosi e con lo stesso criterio di quelle di artisti di fama internazionale del panorama culturale del Novecento italiano.

arte

Le opere sono ospitate dalla “Casa – Museo dello Stretto”

Tra le firme più prestigiose e poliedriche si annovera quella dell’artista ligure Ugo Attardi, incisore, pittore, scultore e scrittore che ha fatto parte del movimento artistico di orientamento astratto “Forma Uno”, il maestro concettuale reggino Cesare Berlingeri, conosciuto anche come “Il lupo silano”, l’apprezzato ceramista danese Nes Lerpa, il catanzarese Mimmo Rotella, vincitore dei Premi Rembrandt, Imperiale per la pittura e della medaglia per le scienze e le arti austriache, l’umbro Bruno Ceccobelli, artista simbolista spirituale e sacrale di fama internazionale, il maestro palermitano Saverio Terruso, titolare della cattedra di pittura all’Accademia di Belle Arti di Brera.

arte

Tra i partner dell’iniziativa anche l’Akademia Sant’Anna

E ancora il pittore catanese Antonio Sciacca, l’autoritrattista emiliano Renzo Crociara, il neo-realista acese Franco Coppa, i messinesi Felice Canonico, Antonello Arena e AntonioFreiles, il milanese Alessandro Papetti, il napoletano Bruno Donzelli, il professore pavese Stefano Pizzi, il romano Gianni Dova, Rinaldo Pigola, pittore, scultore e scrittore bergamasco, Marco Sudati, in arte Geremia, pittore e scrittore cremonese, e il reggino Nuccio Bolignano.

I visitatori saranno accompagnati da una musica da sottofondo per rendere il percorso tra le stanze più emozionale, si sentiranno contemplati dai giochi di colori, circondati da immagini inquietanti, immersi da sfondi surreali, quasi fiabeschi per la varietà di stili, di riflessi, di luci e di ombre, di sfumature e di prospettive. Alla realizzazione dell’iniziativa hanno contribuito la società Duferco Energia, la “Filarmonica Laudamo” e la società sportiva di pallavolo dell’Akademia Sant’Anna, che sta disputando i playoff promozione in serie B femminile.

The following two tabs change content below.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva