Ancora uno strepitoso Faso ai Campionati Provinciali Individuali

Podio 4^ Categoria Campionati Provinciali Individuali

Appuntamento fisso del periodo natalizio, i Campionati Provinciali Individuali di tennistavolo, disputati sabato e domenica. Il palcoscenico è tutto per Danilo Faso, giovanissimo palermitano in forza al T.T. Top Spin Messina, Faso, nove anni compiuti solo da tre mesi, figlio d’arte (pongisti anche papà Marco e la mamma Yulia Markova, che lo allena) ha sbaragliato il campo nel singolare quarta categoria, battendo in finale per 3-1 Claudio Rampello (T.T. Top Spin), dopo aver superato in semifinale, con il medesimo punteggio, l’osso duro Giuseppe Amato e nei quarti un altro difficile avversario, come Carlo Larini (Pongistica Messina).

Danilo Faso

Nella gara di Terza Categoria, titolo di campione provinciale per Andrea Pillera (Pongistica Messina), vittorioso in finale per 3-2 su Alessandro Amato (Top Spin). Amato si riscatta nel singolare Juniores che vince davanti a Mariano Trifirò. Il singolare Quinta Categoria è appannaggio del veterano Mimmo Sabatino (Top Spin), tornato sui campi da gioco dopo una lunghissima pausa, che chiude 3-0 davanti al compagno di squadra Orazio Catarsini.

Finale tutta valdinese, nel Sesta Categoria, dove il giovane Simone Melluso (Astra) prevale su Salvatore Scibilia con il risultato di 3-0. Melluso bissa il risultato anche nella categoria ragazzi superando in finale il compagno di squadra Manuel Brigandì. Nel singolare paralimpico di classe 11, a conclusione di cinque combattuti set, successo in finale di Marco Romeo (Pongistica Messina) sul compagno di squadra Daniel Lamonica. Tra i Giovanissimi, conquista il titolo di campione provinciale Alessio Melluso (Top Spin) che vince in finale sul compagno di squadra Arturo Tranfo. Nel pari categoria femminile, Laura Catanese (Astra Valdina) supera in finale la compagna di squadra Federica Amato. Ancora un titolo per l’Astra Valdina con Francesco Scavino, vittorioso tra gli Allievi davanti a Edoardo Angelini (Pantera Rosa Rocchenere).

Commenta su Facebook

commenti

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva