Ancora tre punti per il Sant’Agata, dilaga il Paternò. Successo anche per il Giarre

Sant'AgataIl Sant'Agata ha ottenuto un nuovo successo

Quarta vittoria consecutiva per il Sant’Agata, che al Fresina ha steso il Rosolini con quattro reti. La formazione di Pasquale Ferrara, ancora distante un solo punto dalla vetta del girone B, ha sbloccato la sfida con Cicirello poco dopo la mezz’ora, allungando il parziale con Calafiore cinque minuti più tardi. Nella ripresa Concialdi ha poi messo a referto la sua doppietta personale, che ha aggiornato il punteggio al 4-0 finale in favore dei biancazzurri.

Dilaga anche il Paternò che, senza alcun problema, ha superato un Carlentini orfano di punti da più di un mese. L’unica squadra ancora in battuta nel girone ha chiuso la pratica già nel primo tempo, andando a segno rispettivamente con Santapaola, Passewe e La Piana. Nella ripresa è poi arrivata la doppietta di Totò Cocuzza, giunto a quota nove gol in campionato. Tre punti pesanti li ha raccolti anche il Giarre, nuovamente in zona play-off grazie al successo sul Mascalucia San Pio X. Al Regionale, i gialloblu hanno aperto le marcature nella ripresa con Abate, infallibile dagli undici metri, raddoppiando con Leotta al 65′.

Cocuzza

Cocuzza ha già siglato nove reti con la maglia del Paternò

Vana invece la reazione degli ospiti, che hanno accorciato le distanze ad un quarto d’ora dal termine con Ranno. Terzo risultato utile consecutivo invece per l’Enna, che al Polivalente ha superato l’Acicatena nello scontro salvezza della settimana. La formazione ospite si è portata in vantaggio ad inizio ripresa con Baglione, siglando il raddoppio dopo dieci minuti con Caputa. I locali, hanno successivamente messo a referto la loro unica rete con Palma, incassando la quarta sconfitta nelle ultime cinque partite disputate.

Successo anche per il Real Siracusa Belvedere che si è imposto, dopo quasi due mesi di soli pareggi e mezzi passi falsi, sullo Sporting Pedara. Al “Riccardo Garrone” i padroni di casa sono passati in vantaggio con Ruiz, mandando il punteggio sul definitivo 2-0 grazie a Miraglia. Poker per il Santa Croce, che in trasferta ha battuto il Gela con quattro reti, utili per restare aggrappato al treno play-off. Nelle zone alte di classifica si è imposto anche il Palazzolo, che in casa dell’Atletico Catania ha realizzato ben sei reti in settantatré minuti, prima di lasciare il terreno di gioco a seguito del ritiro degli avversari, rimasti con soltanto sei giocatori in campo. Assegnati infine d’ufficio i tre punti alla capolista Ragusa, che ha osservato un turno di riposo per via dell’improvviso ritiro dal campionato del Milazzo, i cui problemi societari non hanno più permesso il corretto svolgimento della stagione sportiva.

Cicirello

Cicirello ha siglato un altro gol per il Sant’Agata

I risultati dell’undicesima giornata.
Ragusa-Milazzo 3-0 (a tavolino)
Acicatena-Enna 1-2
Atletico Catania-Palazzolo 0-6 (giocata fino al 73′ prima del ritiro dei padroni di casa)
Carlentini-Paternò 0-5
Gela-UPD Santa Croce 2-4
Giarre-Mascalucia San Pio X 2-1
Real Siracusa Belvedere-Sporting Pedara 2-0
Sant’Agata-Rosolini 4-0

La classifica aggiornata: Ragusa 28; Sant’Agata e Paternò 27; Rosolini 25; Giarre 24; UPD Santa Croce 23; Palazzolo 20; Mascalucia San Pio X 15; Real Siracusa Belvedere (-1) 14; Carlentini 11; Enna 8; Sporting Pedara 7; Acicatena 5; Gela (-1) e Atletico Catania 1; *Milazzo, ritirato dal campionato.

Milazzo

Il Milazzo ha chiuso la sua stagione in anticipo

Il programma della dodicesima giornata (30 novembre-1 dicembre).
Mascalucia San Pio X-Carlentini (sabato 30 novembre)
Enna-Gela
Palazzolo-Real Siracusa Belvedere
Paternò-Sant’Agata
Rosolini-Ragusa
Sporting Pedara-Acicatena
UPD Santa Croce-Giarre
Riposa: Atletico Catania

The following two tabs change content below.
Filippo D'Angelo

Filippo D'Angelo

Passione sfrenata per il calcio ed il giornalismo. Sogna di diventare telecronista sportivo e nel frattempo è voce di un programma radio e firma di più testate online

Commenta su Facebook

commenti