Altobello: “Siamo in netta ripresa, adesso serve continuità”

Altobello e Silvestri

Un Messina in grande crescita è atteso ora dal probante test con la sorprendente Vigor Lamezia. Sabato al “San Filippo” i giallorossi dovranno dimostrare di aver davvero imboccato la strada giusta, grazie al cambio di modulo e ad un diverso approccio alle gare. Questo il pensiero del difensore Errico Altobello: “Nelle ultime due partite abbiamo dimostrato che al di là del modulo è importante soprattutto l’interpretazione. Magari quando si giocava con la difesa a tre non eravamo al massimo a livello mentale. Per me, infatti, giocando a tre o a quattro non cambia assolutamente nulla. Bisogna saper lottare, la Lega Pro è molto difficile. Dopo quella settimana molto brutta, caratterizzata dalle sconfitte con Matera e Casertana, abbiamo dimostrato di avere gli attributi. Subìre tutti quei gol non poteva farci stare sereni, ci siamo ricompattati ed abbiamo capito che serve sempre entrare in campo con la giusta cattiveria”.

Altobello, Silvestri e sullo sfondo Stefani e Damonte

Altobello, Silvestri e sullo sfondo Stefani e Damonte

L’ex barese si è quindi soffermato sulle tante espulsioni che ha rimediato il Messina in questo avvio di stagione. Su tutte la sua nel disgraziato primo tempo contro il Matera. “Sono stati degli episodi ed io per primo ho commesso un gravissimo errore contro il Matera. In campo bisogna mantenere i nervi saldi. Mi sono preso comunque la responsabilità di quanto successo, ma gli arbitri a volte non sono attenti. Magari in quell’occasione ha visto solo il mio gesto nei confronti dell’avversario e mi ha punito, però poteva anche accadere il contrario”.

L’obiettivo è ora puntato sulla sfida casalinga di sabato con la Vigor Lamezia. “Questo campionato è difficilissimo. Abbiamo affrontato due formazioni di alta classifica, come Lecce e Juve Stabia, ma anche le altre non sono da meno ed i risultati non sono mai scontati. Adesso siamo concentrati sulla Vigor, una buona squadra, in buonissima forma. Noi siamo nettamente in ripresa e dobbiamo dare continuità alle ultime prove. Ogni partita nasconde delle insidie, ma giocando come nelle scorse due gare siamo difficili da battere per chiunque”.

Il difensore in allenamento (foto Giovanni Isolino)

Il difensore in allenamento (foto Giovanni Isolino)

Squalificato Benvenga, non ci saranno comunque stravolgimenti nel reparto arretrato. Altobello, infatti, esclude un suo slittamento sulla corsia destra. “Mi vedo centrale, non penso che il ruolo di terzino mi si addica molto. L’ho ricoperto in passato soltanto per la regola degli under. Non credo dunque che sarà questa la soluzione che adotteremo contro la Vigor. Ora avverto il peso della maglia e sono più maturo rispetto alla precedente esperienza con il Messina. Allora le cose non andavano affatto bene a livello societario, mentre adesso, con l’attuale proprietà, è tutto completamente diverso”.

Commenta su Facebook

commenti