Alma Patti, Tripoli: “Stagione da custodire gelosamente. Ripartiremo presto”

AlmaAlma Patti

Di seguito il commento del vicepresidente, responsabile eventi e gestione commerciale, Filippo Tripoli sulla stagione dell’Alma Basket Patti appena conclusa:

“Questa lunga stagione cestistica è finita nel modo che nessuno sperava. Voglio comunque brevemente fare menzione di tutti gli aspetti positivi che hanno caratterizzato questo campionato: in primis il nascere di nuove amicizie che sono andate oltre l’ambiente prettamente sportivo del basket e che rimarranno come eredità inestimabile da custodire gelosamente. I rapporti con gli SPONSOR, che sono stati la linfa vitale del campionato, rapporti tesi alla trasparenza e volti verso un unico obiettivo legittimo, la crescita del territorio commercialmente e socialmente, guardando con ottimismo verso quello che può ancora rappresentare una squadra in serie A per una realtà locale come la nostra. I rapporti con i nostri PARTNER, che ci hanno permesso di riuscire nell’eccellente organizzazione degli eventi cornice, a cominciare dalle Mascotte di Giovanna Pintaudi, alle ballerine di Cristina Ocera (La Fenice), alle atlete di fitness di Nadia Sidoti (Tecne), il pluri campione di Karate Pietro Lisi, gli allievi della scuola di Karate dei F.lli Piccione, quelli della Box Buzzanca di Patti e Saporito di Falcone, le splendide Ferrari della scuderia Rosignilo, i campioni di danza sportiva della scuola Calió di Capo D’Orlando, Ismaila e i Kilimangiaro Band,e tanti altri con i quali stava iniziando, ma certamente continuerà,un rapporto di collaborazione al fine di regalare, momenti di sano spettacolo ad un pubblico unico, sempre presente per assistere alle vittorie dell’ Alma, che dopo tanti anni ha riempito nuovamente gli spalti del Pala Serranó e che non finiremo mai di ringraziare. Alle forze dell’ordine per aver collaborato nella gestione della sicurezza in campo e fuori,ai volontari per la gestione della viabilità esterna al palazzetto, alla Saracena splendida società per il rapporto di collaborazione creatosi, a Pippo Tumeo per aver da sempre prestato la sua insostituibile opera di nella gestione oculata del campo prima e dopo le partite.

Alma Patti al via (foto Scaffidi)

Ringrazio Mara Buzzanca e Mariana Krämer per avermi coinvolto in questo progetto, che ha arricchito il mio bagaglio culturale, che mi ha permesso di stare al fianco di persone che non hanno mai lesinato impegno sotto tutti i punti di vista come Attilio Scarcella Presidente insostituibile, che già conoscevo e con cui adesso condividiamo una splendida amicizia anche fuori dal contesto sportivo.
Ho approfondito importanti rapporti con i componenti di tutto lo staff e la dirigenza come Saro De Luca (persona speciale che ho voluto al mio fianco in questa esperienza per la sua superlativa serietà e trasparenza in tutto), e poi Peppe Biondo, Monica Massent, Vito Lipari, Simona Lo Paro, Gabriele Villa (che ha gestito la comunicazione nei minimi dettagli) e dulcis in fundo Franco Buzzanca, icona di grinta e passione immensa per uno sport che ha rappresentato e continua a rappresentare una importante ragione di vita per Mara. 
Ho lasciato per ultime loro perché nel mio cuore le custodirò nella parte più intima ed inespugnabile, dove nessuno mai potrà andare a cancellare ricordi ed emozioni un settore tutto loro: Nunziella Cangemi, Mariana Krämer, Martina Lombardo, Andreana D’Avanzo, Kiki Ferreira, con Pina e suo figlio, Gabriela Herrera, Rosalia Romeo, Sofia Guerrera e Antonio, Sara Sciammetta, Giulia Merrina, Claudia Coppolino, Giorgia Cucinotta, Sara Tumeo,Ilaria Ingrassia, Nico Gaglio e Totó Di Bianca. Non so se dimentico qualcuno e me ne scuso,non è una lettera d’addio ma di puro ringraziamento di cuore”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti