Alla Pallavolo Messina non basta una prova coraggiosa contro la quotata Carlentini

Pallavolo Messina

La Pallavolo Messina perde tra gli applausi contro la terza forza del torneo, il GP Carlentini, mettendo in mostra i suoi giovani ed uno spirito ritrovato. I giallorossi forniscono una bella prestazione al cospetto di una squadra molto più esperta e guidata dal sempreverde Lopis. Mister Ferrara e la società tutta possono sorridere, nonostante la sconfitta, di fronte alla prestazione di carattere della squadra e dei tanti giovani scesi in campo. La Pallavolo Messina deve fare a meno dell’opposto Scafidi, fermo per infortunio e di Michele D’Andrea anche lui in non perfette condizioni fisiche.
I peloritani scendono in campo con un’inedita coppia di palleggiatori, Degli Esposti e Cavallaro, coppia di centrali Caminiti e Alessandro D’Andrea, in attacco Corrado e Lento e Zappalà nel ruolo di libero. La novità tattica adottata da mister Ferrara porta i suoi frutti, poiché il giovane Cavallaro (classe 2001) fornisce una prova di carattere e tecnicamente impeccabile, consentendo a Degli Esposti di attaccare molti palloni. L’inizio è molto equilibrato, ma nel corso del gioco i più quotati ed esperti avversari riescono a prendere un vantaggio che, nonostante la buona prova dei padroni di casa, riescono a mantenere fino al termine, chiudendo il set con il punteggio di 16-25.
Quanto di buono fatto vedere dalla squadra nel corso del primo set porta i suoi frutti nel secondo gioco. I giallorossi prendono più sicurezza dei propri mezzi e sbagliano molto poco; ne viene fuori una partita molto più equilibrata ed avvincente con le due squadre che si danno battaglia su ogni punto. Ferrara da spazio anche a Bombara (2001) e Bartolomeo dando fiato a tutti. Sul finire del set Messina riesce a trovare il guizzo vincente che le permette di allungare. Nonostante una clamorosa svista arbitrale sul 23-20 per i giallorossi, i padroni di casa non perdono la giusta lucidità per affondare il colpo decisivo e conquistare il set con il punteggio di 25-21. La Pallavolo Messina sulle ali dell’entusiasmo parte molto bene anche nel terzo set. La squadra mantiene continuità e riesce a rimanere agganciata al Carlentini per tutto il set. Ferrara da spazio anche a Briguglio (2000) dando la possibilità a tutta la rosa di dare il proprio contributo alla gara. Carlentini non ci sta e reagisce riuscendo sul finale del set a chiudere avanti sul punteggio di 18-25. Nel quarto set Messina risente della stanchezza dovuta agli alti ritmi imposti dalla partita, ma continua ad esprimere un buon gioco. Gli ospiti mettono in campo tutta la loro esperienza e non vogliono subire più brutti scherzi dai padroni di casa. Il set vive sul vantaggio ospite fino al finale: 13-25. Messina come detto esce tra gli applausi per la bella prova fornita e soprattutto per la grinta messa in campo. Tra le tante note positive le convincenti prestazioni dei giovani messi in campo da mister Ferrara, a testimonianza del lavoro importante che la società e lo staff tecnico stanno portando avanti con il settore giovanile.

I giocatori della Pallavolo Messina

I giocatori della Pallavolo Messina

Pallavolo Messina – GP Carlentini 1-3
Set: 16-25; 25-21; 18-25; 13-25
Pallavolo Messina: Bartolomeo, Bombara, Caminiti, Cavallaro, Corrado, D’Andrea A., D’Andrea M., Degli Esposti (K), Lento, Briguglio, Zappalà (L). All. Ferrara
GP Carlentini: Giuffrida, Di Grazia, Gianninò, Pezzullo, Zappalà, Lopis (K), Maggiore, Spalletta, Parisi, Buscami (L). All.Lopis

Commenta su Facebook

commenti