Al “Franco Scoglio” grande festa Forense Zancle con la conquista della Supercoppa Italiana

Forense Zancle Supercoppa

Nell’affascinante scenario dello stadio “Franco Scoglio“, alla presenza di un centinaio di tifosi, la Polisportiva Forense Zancle del presidente Pietro Ruggeri centra il terzo successo della sua storia, battendo l’ostico Trani Lex per 3-1 e vincendo anche la prima Supercoppa Forense.

Nello stadio messinese l’equilibrio si rompe già al 15′ del primo tempo: su uno spiovente dalla destra si avventa l’esterno messinese Galletta che sfrutta un’incertezza del portiere pugliese e deposita in rete. Il raddoppio si perfeziona dopo cinque minuti: Caminiti lancia ad occhi chiusi sulla destra e Miserendino incorna in rete (2-0.

I biancoscudati si rilassano sul doppio vantaggio ed il Trani si fa pericoloso ma l’eterno Cecere per due volte con due uscite delle sue chiude la porta agli avanti pugliesi. Terzo gol al 10′ della ripresa con una bella azione di Messina, il regista Caminiti nello spazio serve Lombardo, che entra in area dalla destra e crossa rasoterra sul secondo palo dove il neo entrato Di Dio deve solo appoggiare in rete.

L'undici titolare della Forense Zancle

L’undici titolare della Forense Zancle

Nel finale qualche minuto in campo anche per mister Tierno e per l’eterno Scimone. A cinque dalla fine Pizzolorusso su rigore segna il gol della bandiera per Trani. Alla fine premiazione e festa finale per la Forense Zancle che programma già la prossima stagione sportiva.

The following two tabs change content below.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva