Al “Città di Alessandria” la Kendo Messina F.C. non smentisce le aspettative

Si è concluso lo scorso fine settimana il X Trofeo Internazionale di Kendo Città di Alessandria. La selezione messinese della Kendo Messina F.C., formata dagli atleti Giuseppe Giannetto (inseritosi all’ultimo momento), Alessio Giannetto, Dario e Roberto Baeli, e Riccardo Costa, ha ottenuto risultati lusinghieri, portando nella città dello stretto due importanti medaglie, una di argento nella massima categoria Dan con Giuseppe Giannetto (Campione Europeo in carica) e una di bronzo nella categoria a Squadre. I risultati ottenuti confermano la grande tradizione del Kendo (Scherma Giapponese) messinese. Presente anche il giovane nazionale Juniores Antony Maio della Kendo Club Terme Vigliatore.

Gli atleti della Kendo Messina FCAlla kermesse hanno partecipato più di 200 atleti di caratura internazionale provenienti da tutta Europa e dalla Corea, presente con due squadre, che durante la competizione hanno dato vita a uno spettacolo agonistico veramente entusiasmante e di altissimo livello. Per la numerosa presenza di atleti la formula di gara è stata ancora più difficile in quanto non vi erano le pool ma si partiva direttamente dalle fasi ad eliminazione diretta, commettere errori, quindi, avrebbe significato essere eliminati già al primo turno.

Si è iniziato il sabato mattina con le categorie individuali, prima a scendere in campo la categoria Kyu che ha visto la partecipazione del giovane Antony Maio della Kendo Club Terme Vigliatore di Matteo Costa. Il forte atleta Maio, dopo aver vinto 2 combattimenti senza problemi, poi purtroppo, deve cedere il passo allo all’atleta Mourtzakis (Grecia). Nella categoria Dan, unico europeo ad arrivare sul podio con un bronzo meritatissimo, il messinese Giuseppe Giannetto punta di diamante della Kendo Messina F.C., insieme ai due forti atleti coreani Lee e Jin quest’ultimo vincitore del Trofeo. Giannetto supera senza nessun problema le fasi eliminatorie, eliminando in successione Ghavami (Svizzera), Perez (Spagna), Chodkowski (Francia) e Scotch (Svizzera). Dopo una condotta di gara perfetta e con lo spirito giusto, l’atleta peloritano si presenta in condizioni strepitose alla semifinale contro il forte coreano Lee. dopo un combattimento molto tirato e difficile, che si protrae oltre il tempo regolamentare di 5 minuti, data l’elevata esperienza di entrambi, Giannetto ha la meglio e coglie l’occasione con un attacco di Men (colpo alla testa), guadagnandosi il pass per la finale. Match da cardiopalma contro il coreano Jin che fermerà lo splendido cammino verso l’oro del lottatore messinese per due ippon subiti.

Meno fortunato, visti i più di 100 iscritti in categoria, il cammino degli altri atleti della Kendo Messina F.C. Dario Baeli purtroppo si è dovuto arrendere al Nazionale Francese Ito, perdendo per un ippon. Alessio Giannetto, dopo aver vinto con il Nazionale Svedese Larsson, si è dovuto arrendere contro il coreano Jin vincitore del Torneo. Stessa sorte per il capitano della spedizione Riccardo Costa che si è fermato contro David Castro allenatore della Nazionale Spagnola per 2 a 1.

Kendo Messina FCDomenica 13 si è disputata la competizione a squadre. Riccardo Costa, dopo l’inserimento all’ultimo momento di Giuseppe Giannetto, ha preferito schierare la Kendo Messina F.C. con il tridente composto dai fratelli Giannetto e Dario Baeli. Ben 60 le squadre presenti al nastro di partenza, che hanno dato vita ad incontri di alto livello tecnico ed agonistico, anche qui si parte direttamente dalle fasi ad eliminazione diretta. Avvio perfetto che lasciava ben sperare. Capitanati da Giuseppe Giannetto, i messinesi, dopo aver superato brillantemente il primo turno battendo il team della Polonia, continuano il loro cammino verso il podio eliminando senza problemi i team CNKDR (Francia), Akamon Dojo (Saint Etienne), Kendo Paris per poi arrivare in semifinale contro la Corea A. i lottatori della Kendo Messina F.C., nonostante diano il massimo, usando sul tatami tutta la loro esperienza, devono purtroppo cedere il passo, ma con la consapevolezza di tornare a casa con un bronzo e di aver condotto una gara priva di errori. Quella messinese è stata l’unica squadra Italiana ed Europea a salire sul podio insieme alle due formazioni coreane. Finale col botto tutta coreana, grandi emosioni per gli appassionati che hanno assistito a dei combattimenti davvero spettacolari.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com