Akademia Sant’Anna ko nel big-match. Costantino rilancia: “Chiesto il PalaTracuzzi”

Akademia Sant'AnnaVerdiana Saporito (Reghion) schiaccia sul muro dell'Akademia

Non ha deluso le aspettative lo scontro al vertice del girone L di serie B2 femminile tra Akademia Sant’Anna e Reghion. Sugli spalti della “Juvara” si è assistito a una partita combattuta punto a punto e con giocate di livello tecnico elevato.

A portarla a casa al tie-break è stata la formazione calabrese, che ha saputo essere più cinica nei momenti decisivi della partita. Le messinesi sono entrate sul parquet con convinzione nel primo set e lo hanno vinto tenendo sempre il pallino del gioco trascinate da Clelia Torre. La reazione delle reggine arriva a metà del secondo set con uno strappo decisivo poco prima della fine (17-21). Parte bene Reggio anche nel terzo parziale ma la reazione dell’Akademia determina un break di 10-5 che ne ribalta l’esito. Tirato anche il quarto set con le calabresi avanti e non è bastato al sestetto di casa lo scatto d’orgoglio del finale. Nell’ultimo parziale, in una palestra Juvara stracolma, si è sempre viaggiati punto su punto sino allo strappo decisivo delle reggine sul 10-12 grazie anche ad alcuni errori in attacco delle messinesi. Lo scontro diretto ha dato via libera a Reghion che si stacca in testa alla classifica di un punto.

Una visuale della Palestra Juvara stracolma di pubblico

«Una bella giornata di sport. Grazie a tutti i messinesi che ci hanno “abbracciato” in una palestra Juvara stracolma». A dirlo è il presidente della società messinese Fabrizio Costantino che così commenta la risposta massiccia della città con tanta gente in fila, anche fuori dalla struttura. Presenti l’assessore allo sport, Pippo Scattareggia, il presidente del Consiglio Comunale Claudio Cardile, l’onorevole Francesco De Domenico e il prof. Dino Bramanti.

«L’Akademia Sant’Anna– aggiunge Costantino – ha dimostrato ancora una volta la maturità, la correttezza e sportività di una società che è pronta per categorie superiori. In settimana ho avuto un colloquio con l’assessore Scattareggia chiedendo ufficialmente un impianto adeguato, a norma ed agibile al pubblico, ai progetti di Akademia. Per questo chiediamo che entro marzo possa uscire il bando di gara per l’affidamento del Pala Tracuzzi, necessario per programmare i progetti ambiziosi che si è prefissata la società. Ringrazio –afferma ancora- il caloroso pubblico che ieri è stato ad assistere al big match e tutte le società messinesi presenti, a dimostrazione dei rapporti amichevoli e di grande collaborazione che Akademia Sant’Anna ha intrapreso dalla sua nascita. Abbiamo perso una partita col migliore dei risultati e abbiamo dimostrato, ancora una volta, la poca esperienza nell’affrontare una gara di peso. Dobbiamo continuare a lavorare come abbiamo fatto fino ad oggi perché ancora nulla è deciso. La forza di un gruppo si vede nei momenti come questo, restando unito e pronto a ripartire immediatamente, continuando ad essere una spina nel fianco della nostra diretta avversaria per la vittoria del campionato».

Akademia Sant’Anna-Volley Reghion 2-3 (set: 25-18; 22-25; 25-19; 23-25; 11-15)
Akademia: Rotella 3, D’Arrigo 1, Torre 24, Bilardi 6, Tomaselli 23, Agnello 1, Asero, Gueli (L), Boffi 18, Bontorno 8. All. Mantarro
Reghion: Romeo 1, De Domenico, Mucciola (L), Ragonese 4, Foscari (L), Papa 12, Borghetto 16, Surace, Nielsen 24, Saporito 16, Marcello. All. Monopoli
Arbitri: Flavia Caltagirone e Diego Lonardo

Commenta su Facebook

commenti

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva