Adecco Gold – L’Upea Orlandina di scena sul campo dell’ostica Biella (VIDEO)

Matteo Soragna in palleggio

Vigilia del secondo turno del girone di ritorno nel torneo Adecco Gold con l’Upea Orlandina che sarà di scena sul parquet di gioco dell’Angelico Biella.

Una sfida d’alta classifica alla luce dei rispettivi dei rendimenti dei due quintetti, entrambi probabilmente superiori alle aspettative di molti osservatori se non anche dei tifosi alla vigilia della stagione. Specialmente in casa piemontese dove, dopo le sofferenze della passata stagione in massima serie e culminata con una retrocessione, si è ripartiti con un progetto incentrato sui giovani e sul rinnovamento che ha sospinto l’ex Matteo Soragna verso un sofferto cambio di maglia.

Matteo Soragna in palleggio

Matteo Soragna in palleggio

L’ala, ex capitano dell’Italia, ha vestito la maglia della compagine biellese in due periodi, intervallati dall’esperienza alla Benetton Treviso, per complessive otto stagioni, e per cui il ritorno al “Biella Forum” non potrà non suscitare forti emozioni.

È normale che per me non sarà una gara come tutte le altre. A Biella – ha esordito l’ala e capitano dei paladini Soragna –  ho passato anni meravigliosi, gran parte della mia carriera si è svolta lì. È la seconda volta che torno con una canotta diversa da quella dell’Angelico, era già successo con Treviso e allora fu emozionante ricevere gli applausi dei miei ex tifosi. Ho proprio voglia di rivivere queste sensazioni e ritrovare la gente per cui ho giocato tanto tempo. Sono legato alla città e al pubblico, tornare lì sarà per me sempre un piacere enorme“.

All’andata Biella si era imposta a sorpresa al PalaFantozzi, sfruttando lacune ed assenze della squadra del Poz, e la sfida si potrebbe ripetere ancora – in marzo a Rimini per la Final Six di Coppa Italia – se Capo d’Orlando superasse Agrigento, una delle due partecipanti della lega Silver.

Keddric Mays in azione contro la Fulgor Forlì

Keddric Mays in azione contro la Fulgor Forlì

Rispetto alla gara dell’andata – precisa Soragna – adesso la situazione è diversa. Quella volta noi eravamo senza Mays e Basile, si scivolava tanto e la loro intensità difensiva si dimostrò adatta a quella situazione. In ogni caso loro sono una buona squadra e in casa sono difficili da battere, andremo lì e ce la giocheremo così come in ogni partita“.

Sono stati giorni abbastanza tranquilli, abbiamo lavorato tutti bene tranne Matteo Soragna che – sottolinea nel suo intervento coach Gianmarco Pozzeccoha avuto un piccolo problema alla spalla. Mi auguro e spero che Matteo venga accolto come merita. Lui ama follemente quella città e quella squadra, sono sicuro che il suo amore per Biella è corrisposto. Penso che questo sia il bello dello sport, che in fondo è fatto di emozioni, e vedere Matteo emozionato e felice renderà felice anche me“.

È sicuramente una partita molto difficile – prosegue l’allenatore triestino – devo fare i complimenti a Corbani, è una squadra che ha più punti in classifica di quanto molti avrebbero pensato in avvio. A Biella c’è entusiasmo dopo un’annata tribolata come quella dell’anno scorso. Sono stati bravi a credere nei giovani. Anche per questo ci allacciamo male, visto che loro vogliono correre molto».

Questo il video della conferenza stampa prepartita dell’allentore dell’Upea Orlandina Gianmarco Pozzecco e di Matteo Soragna:

Commenta su Facebook

commenti